La finanza ha denunciato l’importatore, legale rappresentante di una società di capitali. I controlli effettuati dagli agenti presso un fornitore hanno portato ad una società di capitali con sede a Roma e deposito nel Viterbese.

Gli artificieri hanno accertato che alcuni di questi fuochi contenevano masse esplodenti maggiori rispetto agli standard consentiti dalla legge.