domenica, 27 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Sesto, l'Udc ha la sua...

Sesto, l’Udc ha la sua candidata

Alle elezioni comunali di Sesto Fiorentino l’UDC correrà da sola, con il proprio simbolo, e presenterà Silvana Giovannini come candidato sindaco.“ No alla Ztl, aiuti alle famiglie e ascolto dei cittadini. La vera alternativa siamo noi”.

-

Cinquantaquattro anni, maestra di scuola elementare, Giovannini è attualmente membro del Centro Civico n. 2. E’ cresciuta nella Democrazia Cristiana, di cui a Sesto è stata segretaria dal novembre ’93 al settembre ’95. In seguito ha aderito al PPI e, dopo la spaccatura tra i popolari, al CDU che nel 2002 ha dato vita, insieme ad altre formazioni d’ispirazione cattolica, all’Unione di Centro.


“Ho accettato volentieri – ha detto Silvana Giovannini durante la conferenza stampa che si è tenuta questa mattina – l’invito a candidarmi che mi hanno rivolto gli amici sestesi e la segreteria provinciale del partito. Dovrò fare alcuni sacrifici perché sono una donna che lavora e ha famiglia, ma a spingermi sono la passione politica e l’affetto per Sesto, una città che vedo sempre più insofferente verso il monocolore che la governa. Anche qui – ha continuato Giovannini – sta finendo l’epoca delle ideologie e del conformismo elettorale, ma il PDL non sembra in grado di presentarsi come forza di governo. La vera alternativa siamo noi dell’UDC”.  

Tra le proposte più importanti di Giovannini ci sono l’abolizione della Ztl, la riqualificazione dei quartieri periferici e misure più incisive per affrontare la crisi economica che colpisce anche le famiglie sestesi, come ad esempio l’apertura di un tavolo di concertazione con i centri della grande distribuzione, i negozi di vicinato e i sindacati.

Inoltre: ampliamento dell’aeroporto Vespucci con la costruzione di una pista parallela all’autostrada Firenze-Mare; costruzione del termovalorizzatore (ma non a Case Passerini) per evitare la paralisi dello smaltimento dei rifiuti nell’area metropolitana e contemporaneamente riqualificazione dell’area di Case Passerini inserita nel più grande centro direzionale della Toscana; costruzione, con il finanziamento anche di privati, di un grande parcheggio interrato nelle piazze Vittorio Veneto, del Mercato e Lavagnini per rivitalizzare il centro cittadino. “Sono solo alcune delle idee che avanzeremo ai sestesi – ha spiegato la candidata sindaco – perché il programma vogliamo scriverlo insieme ai cittadini, ascoltandoli e discutendoci”.  


“Eravamo e siamo per l’abolizione delle Province perché inutili e costose – hanno detto il segretario comunale e quello provinciale dell’UDC, Piero Polli e Alessandro Del Taglia – ma anche perché crediamo nella centralità dei Comuni. Per questo è importante che in una realtà significativa come Sesto l’UDC sia presente e candidi una persona come Silvana, che ha fatto tanta “gavetta” politica e vive la quotidianità come lavoratrice e madre di famiglia”.


Presente al lancio della candidatura di Giovannini anche il consigliere regionale dell’UDC Marco Carraresi, che ha parlato dell’area metropolitana fiorentina. “Per il bene dell’area metropolitana – ha detto – i Comuni devono imparare a camminare, cioé a decidere, insieme. Questo è uno dei motivi per cui giudichiamo negativamente l’operato del sindaco Gianassi, che sembra avere una visione dei problemi troppo localistica, come dimostra il suo atteggiamento sull’aeroporto”.

Ultime notizie

La Fiorentina si fa rimontare e perde a San Siro

Ribery meraviglioso. Disastro Vlahovic

L’Orchestra della Toscana riparte da 20 Intermezzi

Tra la stagione scorsa interrotta dal coronavirus e la prossima ancora da definire, l’Orchestra regionale della Toscana torna sul palco del Verdi con un programma di concerti per l’autunno. 500 i posti disponibili

Inter Fiorentina in tv: Sky o Dazn?

Inter Fiorentina in tv: una partita da non perdere quella in programma alle ore 20.45 a San Siro: ma dove vederla in Tv su Sky o Dazn?

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre