Dopo la proposta dell’assessore alle politiche sociali Gianni Salvadori, il Provveditore regionale all’amministrazione penitenziaria Maria Pia Giuffrida ha dato la sua approvazione ad un nuovo percorso condiviso per le carceri toscane.

Ieri il Provveditore regionale aveva annunciato una soluzione per il carcere femminile di Pozzale, che ospiterà i detenuti transessuali di Sollicciano.

“Dopo la decisione annunciata dal Provveditore – ha spiagato Salvadori – mi è sembrato corretto sottolineare l’opportunità di discuterne con tutti gli attori coinvolti, soprattutto con il territorio. Ho ricevuto proprio oggi dal Provveditore una lettera che accoglie la mia proposta”.

“Abbiamo contattato gli enti locali e abbiamo convocato un incontro per il 25 novembre. – ha aggiunto Salvadori – Saranno esaminate le situazioni di tutte le strutture penitenziarie toscane, non soltanto quella di Empoli”.

“Puntiamo a definire un protocollo d’intesa entro il mese di dicembre – ha continuato l’assessore – nel quale venga ribadito l’obiettivo della Regione che è quello di creare strutture avanzate all’interno delle quali il detenuto abbia l’effettiva possibilità di trovare un percorso di reinserimento sociale“.