Secondo i dati di Cgil, Cisl e Uil Toscana, più del 60% dei lavoratori ha aderito allo sciopero di 8 ore (4 al di fuori della provincia di Firenze) indetto dalla categoria degli edili.

 Affollata l’assemblea che si è tenuta nel primo pomeriggio nel cantiere base del lotto 13 a Barberino di Mugello. Con i dipendenti del cantiere c’erano delegazioni di lavoratori edili della provincia di Firenze, delegati e semplici lavoratori delle imprese  impegnate nelle costruzione delle grandi infrastrutture che attraversano e che insistono sul nostro territorio. Le istituzioni erano a rappresentate al massimi livelli ed erano guidate dal presidente della regione Claudio Martini.

Grande la soddisfazione delle organizzazioni sindacali per l’adesione allo sciopero nei cantieri Toto, nonostante, secondo Cgil, Cisl e Uil, le relazioni sindacali siano sempre molto difficili per non dire inesistenti. A Barberino sono confluite anche rappresentanze delle altre categorie. Lavoratori e delegati sindacali nei loro interventi hanno denunciato turni di lavoro troppo lunghi e faticosi, il meccanismo dei subappalti e l’assenza, in molte aziende edili, di rappresentanze sindacali.