giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSollicciano scoppia. E il garante...

Sollicciano scoppia. E il garante fa sciopero della fame

Oltre 1000 detenuti in un carcere da 497 posti. Sollicciano è di nuovo sovraffollato oltre ogni limite. E il garante dei diritti dei detenuti del Comune di Firenze, Franco Corleone, ha ripreso lo sciopero della fame, che aveva interrotto solo tre giorni fa.

-

 

Oltre 1000 detenuti in un carcere da 497 posti. Sollicciano è di nuovo sovraffollato oltre ogni limite. E il garante dei diritti dei detenuti del Comune di Firenze, Franco Corleone, ha ripreso lo sciopero della fame, che aveva interrotto solo tre giorni fa.

LA PROTESTA. Il numero dei detenuti oggi ha superato nuovamente il migliaio: sono 1.018 le persone rinchiuse nel carcere fiorentino, di cui 916 sono uomini. Anche tre bambini vivono dietro le sbarre. Il superamento della soglia dei 1000 carcerati ha fatto scattare nuovamente la protesta di Corleone, che ha ripreso lo sciopero della fame.
Il garante aveva interrotto un’analoga protesta solo lo scorso 15 ottobre, dopo 8 giorni di digiuno.

SUICIDI. Ad allarmare sono anche i dati sui tentati suidici dietro le sbarre. La regione Toscana detiene il triste primato con 141 tentati suicidi in 10 mesi, dal 1 gennaio al 30 settembre 2010. A fare capolinea tra le città toscane c’è Livorno con 40, seguita da Pisa con 21, e Firenze Sollicciano con 20.

Ultime notizie