Nuovo Stadio Firenze Fiorentina Mercafir rendering

Un passo in avanti, una risposta all’invito del patron della Fiorentina Rocco Commisso per fare presto sul nuovo stadio di Firenze nell’area Mercafir: è arrivato l’ok del Consiglio comunale alla variante semplificata necessaria per costruire il futuro impianto sportivo e il centro alimentare polivalente, ossia il nuovo mercato ortofrutticolo, nel quadrante nord della città. Di fatto questa procedura riduce i tempi burocratici e dimezza i giorni a disposizione per presentare le osservazioni, da 60 a 30 .

Il via libera della giunta di Palazzo Vecchio era arrivato lo scorso 5 novembre e, dopo il passaggio nelle commissioni, il 25 novembre il Consiglio comunale ha adottato la variante semplificata.

Stadio di Firenze alla Mercafir, cosa prevede la variante semplificata

Nella variante vengono così chiariti alcuni punti. Il futuro stadio della Fiorentina nell’area Mercafir non sarà di proprietà del Comune di Firenze, come previsto in passato con un project financing, ma privato, totalmente nelle disponibilità del club viola. Per far spazio all’impianto sportivo gli attuali capannoni del mercato ortofrutticolo verranno abbattuti, mentre per il nuovo centro alimentare polivalente sarà approvato un progetto di opera pubblica, fatto che velocizzerà i tempi delle demolizioni, dell’organizzazione temporanea della Mercafir e della ricostruzione del mercato ortofrutticolo su una superficie di 30mila metri quadrati.

Per quanto riguarda invece la zona del nuovo stadio fiorentino poco più di 18mila metri quadrai saranno riservati a negozi e attività commerciali, 8mila mq a uffici e attività di servizio, 4.200 mq a strutture ricettive, come alberghi. La variante semplificata stabilisce anche che il nuovo stadio viola nell’area Mercafir potrà aprire al pubblico solo quanto saranno fatte le opere per il nuovo svincolo di Peretola e per la nuova fermata ferroviaria di Peretola.

I tempi

“Il Consiglio comunale ha approvato l’adozione della variante urbanistica sull’area Mercafir. Un passo avanti concreto per il nuovo stadio di Firenze“, commenta su Facebook il sindaco Dario Nardella. Sui tempi dei lavori l’amministrazione sta lavorando per riuscire a far realizzare entro 4 anni lo stadio, ha spiegato ai giornalisti l’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re. La perizia per la stima del valore dell’area dove sorgerà l’impianto sportivo dovrebbe essere pronta entro la fine di gennaio 2020.