sabato, 16 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaStaino fa ''doppietta'' in città:...

Staino fa ”doppietta” in città: secondo fontanello con la sua firma

Inaugurato il fontanello d’autore con le grandi colorate farfalle firmate Staino, il quattordicesimo a Firenze. Si trova a Coverciano, nei giardini di via del Mezzetta. D’Angelis: ''Copriamo un'altra zona della città con acqua gratuita, fresca e frizzante''.

-

E’ il secondo fontanello d’autore firmato da Sergio Staino per Firenze. La nuova installazione che unisce i valori ambientali, economici e sociali dell’acqua pubblica con l’arte e l’estro di Staino, dopo la prima nel parco di San Donato, è a Coverciano, nei giardini di via del Mezzetta, davanti agli uffici postali.

IL NUOVO ARRIVATO. Publiacqua va così a servire con acqua gratuita, refrigerata e anche gassata un’altra zona della città “rispondendo a una grande e generale richiesta da parte dei cittadini”, viene spiegato. Le due coloratissime farfalle ideate dal disegnatore da dove sgorga acqua naturale e con le bollicine, costruite in resina di ultima generazione nel laboratorio artigianale di Riccardo Marzi, hanno ancora un contorno di colore verde, ma poggiano su un pannello di acciaio inox lucido per dare ancora più risalto ai colori e alla luce della parte frontale del fontanello.

VIA DEL MEZZETTA. Il nuovo fontanello fiorentino è stato inaugurato stamattina dal sindaco di Firenze Matteo Renzi, da Sergio Staino e dai presidente e amministratore delegato di Publiacqua Erasmo D’Angelis e Alberto Irace. E’ il quattordicesimo Fontanello di Firenze, sono 44 in tutto il territorio di Publiacqua nelle province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo (5 a Pistoia, 3 a Tavarnelle Val di Pesa, 3 a Bagno a Ripoli, 3 a Lastra a Signa, 2 a Prato, Quarrata, Signa, Campi Bisenzio e Impruneta, 1 a Montevarchi, Montemurlo, Calenzano, Poggio a Caiano, Agliana e Sesto Fiorentino). A breve arriverà il numero 15 in Piazza I Maggio a Brozzi/Le Piagge.

NATURALE E FRIZZANTE. “Arriva l’acqua pubblica gratuita, fresca e frizzante anche a Coverciano – spiega Erasmo D’Angelis – continua così la nostra iniziativa che mette insieme innovazione, qualità, creatività e concretezza dal punto di vista economico, ambientale e sociale. Nell’estate rovente che stiamo vivendo è un servizio fondamentale per i cittadini come dimostra il successo in tutta la città che vede ogni impianto erogare una media mensile di circa 100.000 litri. Cresce anche il numero dei fiorentini che bevono regolarmente acqua del rubinetto, oggi sono il 48% rispetto al 24% di pochi anni fa e continuano le nostre campagne per la qualità dell’acqua del rubinetto e per evitare sprechi e usi impropri per fronteggiare la siccità più lunga del secolo”.

L’ACQUA. Per Alberto Irace “i fontanelli nascono dalle importanti competenze tecniche e scientifiche interne a Publiacqua e dall’efficienza della nostra azienda che investe anche su progetti per il miglioramento tecnologico continuo per garantire ai cittadini un buon servizio idrico anche in piena fase di emergenza come quella di questi mesi”. L’acqua che arriva al fontanello – viene spiegato – parte dall’impianto dell’Anconella, un acquedotto tra i più avanzati in Europa con all’interno due laboratori chimico-biologici che eseguono ogni anno circa 300.000 controlli sulla qualità della risorsa. A Firenze, grazie ai fontanelli, sono state risparmiate in un anno circa 7 milioni di bottigliette di plastica e circa 5 milioni di euro per i cittadini.

Ultime notizie