giovedì, 1 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Stazione di Santa Maria novella,...

Stazione di Santa Maria novella, aperti l’help center e la cappella/FOTO-VIDEO

Inaugurati oggi nella stazione Santa Maria Novella di Firenze un Help Center e la rinnovata Cappella di stazione alla presenza del cardinale Betori e del sindaco Renzi.

-

Un cuore batte in stazione.

HELP CENTER. Un luogo di ritrovo, conforto, supporto e preghiera. Nella stazione di Firenze Santa Maria Novella è stato innaugurato l’undicesimo Help Center nato dalla collaborazione tra Enel Cuore Onlus e da Ferrovie dello Stato. Il nuovo sportello, gestito dall’associazioni Acisjf, funzionerà come centro di ascolto e offrirà così un servizio di primo orientamento alle persone disagiate che gravitano nella stazione fiorentina. L’obiettivo è fornire alle persone più bisognose un sostegno immediato grazie all’attivazione della rete dei servizi sociali della città, che avveranno percorsi di assistenza personalizzati  alternativi alla permanenza in stazione. L’inizitiva nasce all’interno del progetto di solidarietà nazionale “Un Cuore in Stazione”, ideato nel 2008 appunto da Enel Cuore Onlus e Ferrovie dello Stato, per portare sollievo alle persone senza fissa dimora.

LA CAPPELLA. L’inagurazione è iniziata con l’arrivo in stazione del cardinale Giuseppe Betori che, nel celebrare la messa all’interno della cappella rinnovata, ne ha anche consacrato l’altare. La Cappella di stazione era infatti stata chiusa per i lavori di riqualificazione di Firenze Santa Maria Novella. Nella nicchia dietro l’altare è stato posto un mosaico realizzato dall’artista Marko Rupnik, famoso per le sue opere collocate in vari luoghi di culto cattolici d’Europa.

LE PERSONALITA’. Alla celebrazione erano presenti anche l’assessore alle politiche sociali del comune di Firenze Stefania Saccardi e il consigliere delegato di Enel Cuore Onlus Gianluca Comin. Successivamente sono intervenuti all’inaugurazione del centro polifunzionale anche l’amministratore delegato del gruppo FS Italiane Mauro Moretti ed il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Nei loro interventi tutti hanno elogiato l’iniziativa che non solo offre un servizio sociale di centrale importanza per la città ma dona una nuova funzione cardine alla stazione fiorentina.

GUARDA IL VIDEO:

{youtube}gmKUndR_hLc{/youtube}

I DATI. Solo nel 2011, a livello nazionale, sono stati circa 128 mila gli interventi sociali effettuati e oltre 10 mila le persone che per la prima volta si sono rivolte ai centri di assistenza. Circa l’80% delle persone erano stranieri. Attualmente la rete degli Help Center è coordinata a livello nazionale dell’ONDS, ovvero l’Osservatorio sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni, con la collaborazione dell’ANCI.

GUARDA LE IMMAGINI:

{phocagallery view=category|categoryid=521|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie

Proroga Cassa integrazione: le ipotesi per la Cig Covid 2021

Nella legge di bilancio 2021 potrebbe trovare spazio anche la proroga della Cassa integrazione per Covid: a chi spetta e fino a quando

Test antigenico e tampone rapido Covid, come funzionano e come si fanno

Dopo porti e aeroporti è in arrivo anche a scuola, ma cos'è, come viene fatto e come funziona il test rapido antigenico per il Covid

Vaccino antinfluenzale 2020-2021 in Toscana: quando e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Concorso straordinario scuola 2020: il calendario delle prove, tutte le date

Quando si terranno i test per i docenti precari delle scuole medie e superiori