Svolta, dunque, nelle indagini sullo stupro avvenuto alla Caffarella, di cui le forze dell’ordine stavano cercando gli autori.

Due cittadini romeni, ritenuti appunto gli autori della violenza sessuale, sono stati fermati dalla Polizia di Stato durante la notte. Dalle prime informazioni sul loro ritrovamento è emerso che il primo, di 20 anni, è stato fermato a Roma, mentre l’altro, di circa 30 anni, a Livorno, ed è poi stato portato nella capitale.

Quest’ultimo avrebbe raggiunto Livorno a bordo di treno, e sarebbe stato in procinto di fuggire in Spagna. L’uomo è stato fermato in un campo nomadi di Cisternino, nelle campagne livornesi.

I due romeni fermati sono stati presi anche grazie alla collaborazione della polizia romena e del commissariato romano di Primavalle.