giovedì, 2 Luglio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Sul viale dei Colli rinasce...

Sul viale dei Colli rinasce il giardino ex Tivoli

Nacque come parco divertimenti ottocentesco per Firenze Capitale. Oggi il pezzo di verde che va da piazzale Galileo al viale Michelangelo è stato messo a nuovo

-

Nell’idea originaria che risale all'Ottocento, doveva essere un parco divertimenti sulla passeggiata dei Colli, con tanto di giostre, salone da concerti e caffè. Così Firenze Capitale non avrebbe avuto niente da invidiare alle altre città europee come Parigi o Copenaghen. Rimase però aperto solo due anni. Oggi parte del giardino ex Tivoli è stato riqualificato dopo i lavori decisi dal Comune.

Si tratta di un’area verde, tutelata, che da piazzale Galilei arriva fino al viale Michelangelo. Con i lavori, costati 130mila euro e iniziati a fine 2015, il giardino è  stato risistemato, mentre le antiche fognature – riscoperte durante i cantieri insieme alle massicciate originali delle scale – sono state risistemate e potenziate.

“L’area dell’ex Tivoli – osserva l’assessore all’ambiente del Comune di Firenze Alessia Bettini – ha grande pregio architettonico e paesaggistico. Per questo la preparazione del progetto, poi approvato dalla soprintendenza e dalla ‘commissione del paesaggio’, ha previsto anche uno studio storico e architettonico”.

La storia del giardino Tivoli di Firenze

Il giardino Tivoli (che prende il nome dal parco parigino omonimo) era previsto nel piano per la creazione del viale dei Colli che Giuseppe Poggi ideò per Firenze Capitale, 150 anni fa. Il progetto per la costruzione di un parco divertimenti fu firmato dall’ingegnere Giacomo Roster: i lavori subirono ritardi e il parco fu aperto il 18 maggio 1871. Ebbe vita breve: chiuso nel 1873, fu poi diviso in due parti, una andò al Comune l’altra ai privati.

Giardino Tivoli Firenze

Una foto d'epoca del giardino Tivoli di Firenze (Wikipedia)

L’altra area verde riqualificata

Tornando ai giorni nostri, un’altra area verde è stata riqualificata e inaugurata. Si tratta del Boschetto Lapi, al Piazzale Michelangelo. Il giardino, distrutto dall’ondata di maltempo del 5 marzo 2015, è stata riqualificata grazie a un investimento dell’amministrazione comunale di 120mila euro. Il progetto è inserito nel pacchetto di interventi  per riqualificare piazzale Michelangelo.

Ultime notizie

Calcetto, riapertura nelle regioni: quando e dove si può giocare sui campi?

In corso il "derby" per il fischio di inizio degli sport di contatto: si discute sulla riapertura dei campi, ma intanto le Regioni prendono il governo in contropiede e fissano un loro calendario

Calcetto, le regole per la ripresa: il protocollo anti-Covid e le linee guida

La bozza redatta dalla Conferenza delle Regioni e le indicazioni a cui si rifanno le ordinanze locali per il via libera agli sport di contatto

L’estate è “Bucolica”: gli eventi di luglio al circolo culturale agricolo

Passeggiate, yoga, visite all'apiario, canzoni popolari fiorentine: gli eventi in programma alla fattoria urbana di Lastra a Signa

Toscana, si può giocare a calcetto: l’ordinanza della Regione

Si torna a giocare a calcetto, basket e altri sport di contatto: nell'ordinanza 70 della Regione Toscana anche novità su ballo, carte, sauna