domenica, 3 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTampone di fine quarantena: quando...

Tampone di fine quarantena: quando fare il test di controllo per l’uscita dall’isolamento

Domande e risposte sull'isolamento per Covid: dopo quanti giorni si può uscire? Quando rifare il test se il tampone di controllo è risultato positivo? Vale anche il rapido fatto in farmacia?

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Quando si fa il tampone di fine quarantena, dopo quanti giorni rifare l’esame se il test di controllo è ancora positivo al Covid e come funziona l’uscita dall’isolamento con il “rapido” della farmacia. Tanti contagi, ma anche tanti dubbi. Con la crescita dei positivi per la variante Omicron 5 si moltiplicano le domande che riguardano il periodo da trascorrere chiusi in casa fino a quando si risulta infettivi. Nonostante proposte, polemiche e ipotesi, va subito chiarito che la normativa sull’isolamento Covid (che comunemente prende il nome di “quarantena”) non è cambiata a luglio. Per l’estate restano le stesse regole.

Quando si fa il tampone di fine quarantena per l’uscita dall’isolamento Covid?

Il periodo di isolamento scatta dal giorno in cui un tampone ufficiale (molecolare o rapido-antigenico, fatto in farmacia, all’Usl o nei centri medici) risulta positivo al Covid: da quel momento non è più consentito uscire dal proprio domicilio anche se si hanno pochi sintomi o se il soggetto è asintomatico. A stabilire dopo quanti giorni fare il test di controllo sono le linee guida del Ministero della Salute. Secondo le regole in vigore anche durante l’estate 2022, il periodo di quarantena cambia a seconda della propria situazione vaccinale. In particolare:

- Pubblicità -
  • Quarantena per i vaccinati con terza dose – chi è positivo, ma ha fatto nei mesi scorsi il richiamo booster anti-Covid, può fare il tampone di uscita dalla quarantena dopo 7 giorni dal primo test ufficiale positivo;
  • Quarantena con seconda dose – i positivi al Covid con seconda dose da più di 4 mesi o con prima dose possono fare il tampone di controllo dopo almeno 10 giorni dal primo test ufficiale risultato positivo. Per chi ha fatto la seconda dose da meno di 4 mesi i giorni scendono a 7;
  • Quarantena per i non vaccinati – anche durante l’estate 2022 l’isolamento per chi non si è sottoposto al vaccino (compresi i bambini) deve durare almeno 10 giorni. Al decimo giorno dal primo tampone ufficiale positivo è possibile sottoporsi al tampone di uscita dalla quarantena.

In tutti questi casi è possibile sottoporsi al test di fine isolamento soltanto se si è senza sintomi importanti, come ad esempio la febbre. Non è più prevista la quarantena per chi ha avuto contatti stretti con un positivo.

Si può uscire dalla quarantena con il tampone rapido fatto in farmacia? E con quello “casalingo”?

Se si rispettano le tempistiche riportate qui sopra il tampone di uscita può essere fatto anche in farmacia, via libera anche al rapido (quello che in gergo viene chiamato “antigenico”). Va da sé che è consentito sottoporsi al molecolare. Non vengono presi in considerazione invece i tamponi rapidi fai-da-te effettuati a casa. C’è chi, comunque, per monitorare il proprio stato di positività, si sottopone a test casalinghi per verificare l’andamento dell’infezione. Il valore però non è ufficiale.

- Pubblicità -

Tampone negativo prima della fine della quarantena, cosa cambia?

Cosa fare se il tampone rapido fai-da-te risulta negativo prima della fine dei giorni di quarantena? Purtroppo non cambia alcunché. Il periodo minimo di isolamento per Covid rimane sempre quello previsto in base al proprio status vaccinale (vedi il primo paragrafo): se prima di 7 o 10 giorni il test fai-da-te non rileva più il virus, la fine della quarantena resta sempre fissata a 7 o 10 giorni, dopodiché servirà un tampone di controllo ufficiale per uscire dall’isolamento.

Dopo quanti giorni fare il test di uscita se il tampone di controllo è risultato positivo?

La fine della quarantena si sposta in avanti, nel malaugurato caso che il tampone di controllo risulti ancora positivo dopo 7 o 10 giorni di isolamento (a seconda si sia fatta la terza dose o solo la seconda). Trascorso il tempo minimo di isolamento è possibile ripetere il tampone di uscita anche ogni 24 ore: al primo esito negativo sarà possibile uscire dalla quarantena. Alcune Asl consigliano comunque di attendere 7 giorni dal tampone di controllo positivo.

- Pubblicità -

Dopo quanto è la fine della quarantena senza tampone di controllo?

E dopo quanti giorni è fissata la fine della quarantena se il tampone di controllo risulta sempre positivo? Passati 21 giorni dalla data del primo test positivo (ufficiale, non fai-da-te) e se si è senza sintomi da almeno una settimana, l’isolamento finisce e si può uscire. In Toscana ad esempio, se registrati all’inizio della quarantena sul portale della Regione “Referti Covid”, trascorsi 21 giorni il sistema invia in automatico il certificato di fine isolamento.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -