venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Tenta di vendere un immobile...

Tenta di vendere un immobile di proprietà comunale, denunciato

Un dipendente comunale tenta di vendere un appartamento di proprietà del Comune ma, grazie alla segnalazione di un potenziale compratore, F.F. fiorentino di 37 anni viene identificato e denunciato.

-

 

Un dipendente comunale tenta di vendere un appartamento di proprietà del Comune ma, grazie alla segnalazione di un potenziale compratore, F.F. fiorentino di 37 anni viene identificato e denunciato.
 

L’ANNUNCIO. Aveva messo on line, su un sito di compra-vendite immobiliari, questo annuncio apparentemente in regola: “Appartamento al piano terreno con giardino indipendente, con tre camere, soggiorno cucina, ideale per giovane coppia. Cedesi al miglior offerente: offerta attuale, 80.000 euro”. L’annuncio, corredato da tre foto, è apparso sul sito internet nel mese di luglio e, successivamente, in settembre.

ERP. Non ci sarebbe stato niente di male se quell’alloggio messo in vendita e situato in via Rocca Tedalda, non facesse parte del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica e non fosse stato assegnato a L.E., la 66enne madre dell’inserzionista.

SEGNALAZIONE. Grazie alla segnalazione di un cittadino interessato all’acquisto, che riconosce l’immobile come alloggio Erp, la Polizia Municipale è potuta entrare in azione avviando le indagini e contattando il numero di cellulare presente sull’inserzione.

VERIFICHE. L’inserzionista non nega ma, anzi, conferma tutto dicendo però di non essere lui l’assegnatario in quanto sarebbe coinvolta una signora anziana e malata che dovrebbe, a giorni, lasciare quella casa per la quale paga un affitto di 100 euro mensili. Quando la Polizia Municipale, non contenta delle spiegazioni rilasciate dall’uomo, si reca sul posto per fare un controllo, nell’appartamento messo in vendita trova la signora L.E. in condizioni di salute precarie al punto da aver bisogno, quotidianamente, del servizio sociale. Gli agenti risalgono facilmente a F.F., il figlio della donna, denunciandolo per tentata vendita di un immobile appartenente al Comune di Firenze.

FANTONI. L’assessore alla casa Claudio Fantoni, ha sottolineato come questo fatto dimostri che le case popolari siano ritenute dai più immobili di proprietà personale e non del Comune, potendo così disporne a proprio piacimento a prescindere dalla legge e dal diritto.

LE PAROLE. “Da questa vicenda si evince in modo chiaro come l’Amministrazione Comunale faccia bene ad esprimere un profilo di assoluta intransigenza nei confronti di chi tenta di abusare di un bene della collettività”, ha concluso Fantoni.

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno