giovedì, 23 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTentata violenza in centro

Tentata violenza in centro

Era ubriaco e si è avvicinato a una ragazza di 27 anni palpeggiandola e dicendole oscenità, urlando di voler aver rapporti sessuali con lei. Protagonista un cubano, clandestino, arrestato dopo aver anche scagliato una bottiglia di birra contro la ragazza e suo padre, edicolante di via Palazzuolo, intervenuto in difesa della figlia.

-

Era ubriaco fradicio e ha iniziato a dare in escandescenze, urlando contro una giovane di 27 anni oscenità, gridandole di voler avere rapporti sessuali con lei e accompagnando il suo teatrino infelice con gesti osceni. E’ successo in via Palazzzuolo, e protagonista della tentata violenza è la figlia dell’edicolante della vi.

Le si è avvicinato, la ha palpeggiata, ha tentato di baciarla. Fortunatamente è intervenuto subito l’edicolante, padre della vittima: ma il cubano ubriaco non ha desistito, e li ha aggrediti entrambi scagliandogli contro una bottiglia di birra.

L’escalation di violenza si è fermata all’arrivo dei carabinieri, e l’uomo è finito in manette per tentata violenza sessuale e lesioni personali.


Ultime notizie