giovedì, 21 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Torna la settimana nazionale della...

Torna la settimana nazionale della prevenzione oncologica

L'associazione Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori apre a Firenze il primo ambulatorio per la prevenzione del Melanoma, in occasione del quale avvia una campagna di sensibilizzazione.

-

Dal 16 al 23 marzo torna la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, uno degli appuntamenti principali della Lilt. L’evento, istituito con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, è giunto alla sua XIII edizione e si pone nuovamente l’obiettivo di informare correttamente, sensibilizzare e rendere tutti consapevoli che la prevenzione rappresenta oggi lo strumento più efficace per vincere i tumori.

AMBULATORIO. L’associazione, inoltre, ha scelto la Settimana della Prevenzione per inaugurare il suo primo ambulatorio di prevenzione per il melanoma, progetto nato dalla collaborazione con la Misericordia di Badia a Ripoli di Firenze. Il melanoma e i carcinomi cutanei sono tumori in continuo aumento e sono favoriti soprattutto dall’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. Le persone – viene spiegato – non si curano abbastanza della propria pelle, anche se risultano sottoporsi di frequente a controlli specifici. Ciò ha portato, negli ultimi anni, a identificare sempre più lesioni a uno stadio iniziale, ma anche generato un gran numero di richieste di visite, che ha portato con sé, ovviamente, un allungamento dei tempi d’attesa. Proprio per far fronte a problemi di questo tipo, Lilt inaugura il primo ambulatorio volto alla prevenzione del melanoma.

OLIO D’OLIVA. Fino al 23 marzo, i volontari dell’associazione Lilt si mobiliteranno per essere presenti nella maggiori piazze d’Italia, dove offriranno una bottiglia d’olio extravergine d’oliva (in cambio di un contributo a sostegno dell’operato della Lilt) e un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita, con consigli e ricette di importanti chef italiani. L’olio d’oliva, e in generale la “dieta mediterranea”, è infatti noto per le sue qualità protettive nel confronti di vari tipi di tumore.

NARDELLA. Anche il vicesindaco Dario Nardella si impegna nella campagna per la prevenzione, a fianco dell’associazione: “Mi unisco alla Lilt per la battaglia comune per la prevenzione. Se vogliamo cittadini sani e meno esposti alle malattie allora dobbiamo avere cittadini, uomini e donne, che possano assorbire e introdurre nella loro quotidianità uno stile di vita sano, preventivo. Offrire ai nostri piccoli cibi dell’equilibrata dieta mediterranea vuol dire offrir loro una vita adulta migliore. L’obesità infantile, infatti, grave e sempre crescente problema, rappresenta un forte fattore di rischio nel futuro dei bambini. Prevenire, poi, significa anche tagliare gli sprechi della sanità pubblica, per cui non posso far altro che dare il mio plauso ad iniziative di questo tipo. La città di Firenze può fare molto in merito, cominciando con il trattar bene i suoi abitanti”.

Ultime notizie

Posso tornare a casa dopo le 22? Le regole del Dpcm per il rientro nell’abitazione

Quando è consentito il rientro alla propria abitazione durante il coprifuoco: dopo una cena da amici si può tornare a casa, anche se sono passate le 22 o si rischia una multa?

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quando arriva in Gazzetta Ufficiale

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5, il primo (e forse l'unico) provvedimento economico Covid che arriva nel 2021

Zona arancione e rossa, visite ai congiunti: si può andare fuori comune?

Si possono vedere i congiunti che abitano in Comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa? Le regole per gli spostamenti e le deroghe introdotte dal decreto Covid di gennaio 2021

Toscana, zona gialla fino a quando: rischio arancione nel weekend?

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: la conferma o meno del colore arriverà alle porte del fine settimana