mercoledì, 14 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaToscana, è boom per i...

Toscana, è boom per i mercati a “chilometro zero”

Filiera corta, anzi cortissima. L'opportunità di scegliere cosa comprare direttamente “alla fonte” fa gola a molti toscani. Tanto che nella nostra regione si può parlare di un vero e proprio boom per i mercati “a chilometri zero".

-

I dati emergono dal forum organizzato in questi giorni a Montevarchi dall’Arsia (l’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione in campo agricolo) con la collaborazione della provincia di Arezzo e del Comune di Montevarchi.

E’ la doppia faccia della recessione economica: se da un lato il settore agricolo attraversa un momento di difficoltà, dall’altro lato crescono per numero e per merce venduta i mercati periodici di prodotti agricoli di qualità. Oggi sono 35, il triplo di tre anni fa. Inoltre sono sorti in tutte le province toscane gli spacci di vendita collettiva gestiti da agricoltori (se ne contano 14) e sono ormai 3000 le aziende agricole toscane coinvolte in queste iniziative.

Per non parlare dei cosiddetti Gas, i gruppi di acquisto solidale, ormai diventati di gran moda pressoché in tutte le realtà cittadine. Perché? Il contatto diretto con il produttore, le certezze sulla provenienza, la qualità e la stagionalità dei prodotti, e l’attenzione all’ambiente sono tra i principali fattori che sospingono la filiera corta.

Una crescita destinata a continuare: al nuovo bando per il sostegno a questo settore promosso dalla Regione, i cui termini sono scaduti in questi giorni, sono state più di 100 le domande presentate, di cui ben 40 per realizzare mercati contadini, e 17 per costituire nuovi spacci collettivi di produttori agricoli.

A tre anni dal lancio del primo progetto pilota per il rilancio dei mercati contadini, e ad appena due dal primo bando regionale per la costituzione della rete della distribuzione diretta, il forum  in corso a Montevarchi è un’occasione per fare il punto sul cammino percorso sin qui e sulle possibilità future.

Domani invece il forum farà spazio al primo “Mercato dei mercati” a cui prenderanno parte tutte le realtà regionali della filiera corta: oltre cento bancarelle invaderanno il centro di Montevarchi proponendo, rigorosamente, prodotti di qualità, con occhio speciale a quelli dell’autunno.

Ultime notizie