giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaResta l'arancione, la Toscana spera...

Resta l’arancione, la Toscana spera nella zona gialla a fine aprile

Tutta la Toscana diventa arancione e guarda alla zona gialla. Il governatore Giani non ha confermato la zona rossa locale a Firenze e (a sorpresa) nella provincia di Prato

-

La regione resta tutta zona arancione, il governatore Eugenio Giani non ha imposto la zona rossa locale a Prato, mentre i numeri dei contagi avvicinano la Toscana alla zona gialla. Anche la Città metropolitana di Firenze va in arancione, con un cambio di colore dal pomeriggio di oggi (sabato 17 aprile). È questo il quadro della situazione dopo le conferme arrivate da Roma. Intanto la Toscana spera nella zona gialla a fine aprile o a maggio, quando il governo reintrodurrà questa fascia di rischio Covid insieme a una serie di riaperture, per gli spazi esterni, dai ristoranti agli spettacoli open air.

Toscana il colore della prossima settimana: resta in arancione, Prato non è rossa

Grazie all’incidenza settimanale dei contagi che rimane sotto la soglia “rossa” dei 250 casi ogni 100.000 abitanti (il dato di questa settimana è 209) e alla media dell’indice Rt poco sopra 1, la Toscana resta per la seconda settimana consecutiva in zona arancione, anche da lunedì 19 a domenica 25 aprile. “Per la settimana prossima posso prevedere il mantenimento della Toscana in zona arancione“, aveva annunciato ai giornalisti il presidente della Regione Eugenio Giani alla vigilia del monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità. Previsione confermata poi dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Qui le regole della zona arancione.

A sorpresa diventa arancione oltre a Firenze anche Prato, dove ancora l’incidenza dei contagi è a 282 casi ogni 100.000 abitanti, sopra la soglia limite fissata a 250. Il presidente Giani ha deciso però di portare la provincia pratese in arancione come il resto del territorio regionale: dalle ore 14 di oggi (17 aprile) in Toscana dunque non ci sono più comuni rossi.

Toscana in zona gialla, quando?

La Toscana resta arancione da lunedì 19 aprile, allo stesso tempo sogna la zona gialla con la riapertura dei ristoranti, dei musei e degli spettacoli all’aperto. Finora questo colore è stato “sospeso”, tuttavia il governo ha annunciato il ritorno della zona gialla dal 26 aprile. Stando all’aggiornamento dei dati settimanali, la Toscana gravita tra le regioni in “zona gialla teorica”, ossia quei territori che per le cifre dei contagi potrebbero ambire a una promozione nel caso fosse reintrodotta subito questa fascia. Attualmente l’indice Rt si muove tra 0,98 e 1,03, secondo le ultime stime dell’ISS. C’è incertezza quindi su quando la Toscana potrà diventare zona gialla, se già il 26 aprile o a maggio. Molto dipenderà dai dati della settimana tra il 19 e il 25 aprile.

Ultime notizie