Ancora precipitazioni diffuse e abbondanti su tutto il territorio provinciale e sull’intera Toscana, con temporali localmente molto intensi. Fino a sabato pomeriggio ci saranno anche forti venti di libeccio, che porteranno anche vere e proprie burrasche sui crinali appenninici. Questo il bollettino meteo comunicato dalla Sala operativa della Protezione Civile provinciale.

Ma non solo, perchè l’allerta meteo scatta su tutta la Toscana. Da oggi, infatti torna il maltempo in tutta la regione. Le previsioni, fino alle 12 di sabato, prevedono una criticità definita moderata, ma al tempo stesso parlano di piogge abbondanti in tutta la regione, di scioglimento della neve sotto i 1.400 metri e di possibili diffusi allagamenti. Esiste anche il rischio di possibili tracimazioni di canali e di incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani con conseguente trasformazione delle strade in temporanei corsi d’acqua.

La grande quantità d’acqua potrebbe innescare frane e smottamenti nelle zone ad alta pericolosità idrogeologica. Nella Toscana centrale ed orientale è previsto vento forte che potrebbe raggiungere il livello di burrasca nel resto della regione. Anche lungo la costa la situazione si presenta critica. Il mare sarà molto agitato e sono previsti proble mi ai tratti stradali a ridosso della battigia e agli stabilimenti balneari, con possibili ritardi nei collegamenti marittimi.

A partire dalle prime ore di oggi e fino alle 12 di sabato si potranno verificare blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie, così come problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti e alle attività marittime. Serve, dunque, molta attenzione.

Intanto, oggi, per lo straripamento di un torrente, a causa delle forti piogge, è stata evacuata una scuola materna a Badia a Pacciana, alla periferia sud di Pistoia. In città e nella zona sono segnalati diversi allagamenti di scantinati e danni provocati dal vento.