giovedì, 25 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Toscani, popolo di sfiduciati nei...

Toscani, popolo di sfiduciati nei partiti

Cala la fiducia nelle istituzioni in terra toscana. Secondo un'indagine dell'Istituto Demopolis i cittadini toscani sono consapevoli di vivere in una realtà privilegiata (91%), ma fanno sempre meno affidamento nei partiti politici. In calo i consensi per Pd e Pdl, in crescita per la Lega e Sel.

-

Cala la fiducia nelle istituzioni in terra toscana. Secondo un’indagine dell’Istituto Demopolis i cittadini toscani sono consapevoli di vivere in una realtà privilegiata (91%), ma fanno sempre meno affidamento nei partiti politici. In calo i consensi per Pd e Pdl, in crescita per la Lega e Sel.

ESIGENTI. “E’ una società molto esigente, quella toscana. I cittadini sono consapevoli – afferma il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – di vivere in un contesto ‘privilegiato’ rispetto ad altre realtà del Paese (91%) ma, nel contempo, temono oggi di poter perdere per i propri figli il livello di benessere e qualità della vita conquistati”.

LAVORO. Quasi due terzi della popolazione sono preoccupati per il tema lavoro e credono che sarà difficile che chi oggi studia o comincia a confrontarsi con il mondo del lavoro possa godere in futuro delle medesime certezze e dello stesso tenore di vita dei genitori.

VOTO. Secondo i dati dell’indagine dell’Istituto Demopolis sulle intenzioni di voto, se ci si recasse alle urne per il rinnovo del Parlamento, il Pdl si posizionerebbe oggi in Toscana al 24,5% (- 7% rispetto al 2008), con la Lega di Bossi in crescita al 6,5%. Sul versante opposto, il Pd otterrebbe il 39%, con un flusso di voti in uscita, soprattutto in direzione di Sinistra, Ecologia e Libertà di Vendola (6,5%), e dell’Italia dei Valori (7%).

INDECISI. Cresce il partito degli indecisi. Ampi segmenti di elettori del Pd appaiono tentati dall’astensione. Ma molto attenti, quasi in attesa di un segno che li possa indurre a tornare a votare con più convinzione. La Federazione della Sinistra è al 3,5%, mentre rappresenta un’incognita il Movimento Cinque Stelle di Grillo, oggi attestato al 2%.

CENTRISTI. Nell’area di Centro, l’Udc di Casini otterrebbe il 4,5%; l’Api di Rutelli l’1% e Futuro e Libertà, il nuovo partito di Fini, si posizionerebbe al 3,5%. In attesa di diverse eventuali collocazioni, l’ipotetico terzo polo di Centro supererebbe oggi in Toscana il quorum regionale dell’8% richiesto per il Senato.

Ultime notizie

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi

La Fiorentina deve guardare avanti, parola di Benzivendolo

Sorprese, delusioni, chi deve restare e chi deve andare via se la Fiorentina vuole tornare grande. Secondo il "Benzivendolo" Andrea Di Salvo è già tempo di scelte forti

Riapertura di cinema e teatri a marzo in zona gialla: le ipotesi per il Dpcm

Con l'arrivo del nuovo Dpcm di marzo 2021, si torna a discutere della riapertura delle sale nel 2021: quando i cinema e teatri potranno stare aperti in zona gialla?