Hanno aspettato davanti alla porta chiusa dalle cinque del mattino, in attesa che le porte dello store H&M di via Por Santa Maria si aprissero e lasciassero spazio alle fashionistas assetate di shopping.

LA NUOVA COLLEZIONE. Sì, perché oggi la catena di abbigliamento low cost svedese ha dato il via alla vendita speciale della collezione disegnata da Marni. Stampe multicolor, tagli geometrici e linee che strizzano l’occhio alla primavera in arrivo, questi sono gli elementi che hanno mosso le moltissime clienti a sottostare alle regole dettate dal negozio del centro di Firenze (così come dagli altri della brand) che visti i precedenti di resse alle casse e tra gli stand, ha deciso di mettere in scena una session di shopping a numero chiuso. Come? In una maniera così scientifica che solo ad un marchio nordeuropeo poteva venire in mente.

SHOPPING A NUMERO CHIUSO. All’apertura (ore nove in punto) sono stati distribuiti bracciali di 14 colori diversi ad ognuno dei quali corrispondeva un blocco orario di 10 minuti. I fortunati possessori del braccialetto, che hanno fatto una levataccia per accaparrarselo, venivano chiamati dall’altoparlante del negozio specificando il numero del turno e come per magia le transenne (transenne!) e i molti bodyguard (bodyguard!) messi a difendere la neonata linea di vestitini  si spostavano e facevano entrare le fortunate. Tutto questo fino alle 12:30 quando il reparto è stato aperto a tutti e lo shopping è tornato ad essere libero.

{phocagallery view=category|categoryid=382|limitstart=0|limitcount=0}

 

PER MARNI QUESTO ED ALTRO. Ma allora, perchè mettersi in fila e farsi ordinare come soldatini? “Beh non è la stessa cosa – spiega Martina, che esce dal negozio carica di sacchetti – ho dovuto aspettare un po’, questo è vero. Ma almeno ho potuto scegliere i capi che mi piacevano di più senza timore di non trovarli qualche ora dopo”. Della serie, per la moda, questo ed altro.