sabato, 15 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTreni, bonus ai pendolari per...

Treni, bonus ai pendolari per i disservizi di luglio

Per richiederli c'è tempo fino al 10 settembre. Ne hanno diritto i titolari di abbonamento per linee ferroviarie che hanno registrato molti ritardi o soppressioni. Ecco come funziona.

-

Treni, in arrivo i bonus ai pendolari per i disservizi ferroviari registrati nel mese di luglio.

IL BONUS. Per richiedere il bonus, previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia, c’è tempo fino al 10 settembre. Possono farlo gli abbonati di 8 delle 13 linee ferroviarie gestite da Trenitalia in Toscana, titolari di abbonamenti sia mensili che annuali, sia a tariffa regionale Toscana che integrata Pegaso, con un indice del mese superiore a 4.0. 

QUANTO VALE. Per gli abbonamenti mensili Trenitalia il bonus vale il 20% del valore del titolo di viaggio.Per gli abbonamenti annuali Trenitalia il 10% del valore di 1/12 del titolo di viaggio.Per gli abbonamenti mensili Pegaso: Il 15% del valore della sola tariffa extraurbana.Per gli abbonamenti annuali Pegaso: il 7,5% del valore di 1/12, della sola tariffa extraurbana.

COME FUNZIONA. L’indice di riferimento viene calcolato con una specifica formula che tiene conto, mese per mese, dei tempi di ritardo e delle soppressioni effettuate rispetto al servizio programmato, e rappresenta quindi una misura del disservizio sulla singola linea. Di seguito iIl dettaglio delle linee per cui è previsto il bonus con il relativo indice di disservizio per il mese di luglio 2013. Firenze – Siena – Grosseto (Piombino): con indice 4,3; Firenze – Pistoia – Lucca – Viareggio: 4,9; Prato – Bologna: 4,2; Firenze-Borgo SL (Via Vaglia) – Faenza: 4,3; Firenze-Borgo SL (via Pontassieve): 4,2; Pisa – Lucca – Aulla: 6,4; Pistoia – Porretta Terme: 4,3; Siena – Chiusi: 5,1. Il report integrale del mese di luglio è pubblicato sul sito di Trenitalia. 

Ultime notizie