domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Uccelli, Firenze ha una nuova...

Uccelli, Firenze ha una nuova specie

Scoperto il Codirosso spazzacamino vicino a Porta al Prato: il nuovo "ospite alato", grande come un pettirosso, si aggiunge alle 86 specie già censite, a due mesi dalla presentazione della terza edizione dell’Atlante degli uccelli nidificanti nel comune di Firenze.

-

Firenze scopre di avere una nuova specie di uccelli. E lo scopre due mesi dopo la presentazione della terza edizione dell’Atlante degli uccelli nidificanti nel comune di Firenze, curato dall’Assessorato all’Ambiente e dalla Lipu, che aveva permesso di censire ben 86 specie.

Ora una novità assoluta si aggiunge all’avifauna fiorentina: la nidificazione del Codirosso spazzacamino, mai registrato neppure nelle precedenti edizioni dell’Atlante ornitologico. Questa scoperta è avvenuta grazie al nuovo programma di censimento dei colombi, tuttora in corso. I rilievi riguardano in particolar modo il centro storico, ma gli ornitologi osservano anche le altre specie, ed è così che il Codirosso spazzacamino è stato scoperto nella zona di Porta al Prato. Il nome di questo uccelletto, grande quanto un Pettirosso, deriva dal colore nero del maschio (la femmina è marrone) e dal fatto che entrambi hanno la coda rossa. 

In realtà a Firenze il Codirosso spazzacamino viene osservato regolarmente, ma solo durante l’inverno, mentre in primavera migra in montagna. La distribuzione in Toscana riguarda l’Appennino, comprese le Apuane e il Pratomagno, dai 300 m di altitudine in su, con preferenza per la media montagna. Oltre al fatto di aver scelto una grande città, il fatto più sorprendente è la quota così bassa. Il Codirosso spazzacamino non va confuso con la specie simile, che si chiama semplicemente Codirosso.

Fra gli uccelli nidificanti, oltre al falco pellegrino che nidifica sulla cupola del Duomo e viene avvistato spesso sulla Torre d’Arnolfo,  ci sono il gheppio nella zona di Coverciano, la capinera, l’upupa, civette, allocchi, il passero solitario che si sente cantare in piazza santa Croce e sul tetto del Duomo, il martin pescatore sulla Torre di San Niccolò. Ci sono anche alcune specie in diminuzione come il cigno reale, la folaga, la starna. Chi avvistastasse qualche specie può inviare segnalazioni al Comune di Firenze e alla Lipu, al sito www.lipu.it.

Ultime notizie

Elezioni regionali Toscana 2020, affluenza alta: alle ore 12 è del 14,67%

I dati sull'affluenza alle urne alle ore 12 del 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana: aggiornamenti alle ore 19 e 23

Fiorentina-Torino, le immagini della gara

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: affluenza al 12,25% alle ore 12

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid