venerdì, 5 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Uccise amante, condannato

Uccise amante, condannato

Si tratta di un omicidio nato nell'ambito della prostituzione maschile: nel 2006 un rumeno di 25 anni uccise un professore colombiano durante un rapporto omosessuale. La vittima fu picchiata, legata e morì dopo una lunga agonia. L'omicida condannato a 14 anni di carcere.

-

La vicenda risale al 2006: il professore colombiano fu ucciso dopo essere stato picchiato violentemente, legato e soffocato di con lenzuola e cuscini. Fu ritrovato due giorni dopo.

A scatenare l’assassinio fu la pretesa del professore di avere rapporti completi col giovane. Nella casa della vittima fu trovato un archivio fotografico con foto di ragazzi dediti alla prostituzione maschile: tra questi anche il fratello dell’assassino, che in un primo momento fu arrestato.

Solo in un secondo momento fu individuato il vero responsabile della morte del colombiano, che confessò l’omicidio.

Il tribunale di Firenze lo ha condannato a 14 anni. 


Ultime notizie

Il Reporter marzo 2021

L'atterraggio di Perseverance su Marte ci regala un certo gusto della rivincita, un invito a spostare un po’ più avanti la frontiera della fiducia nel futuro

Zona arancione rafforzata: significato e regole della fascia “arancio scuro”

Si allarga nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata" o "zona arancione scuro", cos'è e le regole per capire cosa si può fare e cosa no

Dove, come e quando fare il vaccino anti-Covid in Toscana

La prenotazione e il calendario, l'efficacia e gli effetti collaterali: tutto quello che c'è da sapere prima di fare il vaccino anti-Covid in Toscana. La nostra guida: dove, quando e come

Cosa cambia in Toscana con il nuovo Dpcm Draghi (marzo 2021)

Scuole, bar, centri commerciali e parrucchieri: cosa prevede il nuovo Dpcm di Draghi in vigore dal 6 marzo 2021 e cosa cambia in Toscana