giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaUgnano: il Parco degli animali...

Ugnano: il Parco degli animali compie un anno e fa festa

Domenica 17 giugno il canile rifugio di Ugnano resterà aperto, occasione per visitare questo nuovo e accogliente luogo della città e soprattutto per conoscere i suoi fantastici ospiti.

-

Il Parco degli animali compie un anno e festeggia con una mattinata in allegria aperta a tutti i fiorentini, in particolare ai bambini e alle famiglie. Domenica 17 giugno il canile rifugio di Ugnano, inaugurato dodici mesi fa dal sindaco Renzi, resterà aperto al pubblico dalle 9 alle 12,30 e questa sarà l’occasione per visitare questo nuovo e accogliente luogo della città, pieno di verde e di attività, e soprattutto per conoscere i suoi fantastici ospiti, che saranno pronti ad esibirsi in esercizi di conduzione, a ricevere coccole e magari a trovare una famiglia che li adotti.

BILANCIO POSITIVO. Tutto questo insieme agli operatori del Comune, ai volontari dell’Enpa, ai veterinari della Asl e ai rappresentanti delle cooperative sociali Archimede e Samarcanda che lavorano al canile. Saranno inoltre illustrate nuove tecniche ecosostenibili per la lotta alle zanzare, come l’uso delle ovitrappole e l’introduzione nella vasche delle gambusie, piccoli pesci che mangiano le larve. Il bilancio, per il canile di via del Pantanino, è molto positivo. “In questo periodo sono arrivati 128 cani e attualmente ne ospitiamo 54 – spiega l’assessore all’ambiente Caterina Biti – 58 sono stati adottati e 17 restituiti ai legittimi proprietari; ricordo, infatti, che il Parco, nella sua funzione di canile rifugio, oltre agli animali senza padrone accoglie in via temporanea anche cani di persone in situazioni di difficoltà”.

LE VISITE DEI BAMBINI E NON SOLO. Il canile in un anno è stato visitato da 920 persone, e a maggio sono iniziate le visite delle classi; le prime sono state 4 classi della scuola elementare di Ugnano e da settembre riprenderanno le visite che il canile e il vivaio sono state messi nei percorsi dell’assessorato all’Educazione “Le chiavi della Città”. Da gennaio ad oggi, ovvero da quando è attiva la convenzione con l’Enpa, si sono anche alternati 39 volontari per circa 660 ore complessive. “Ogni giorno vengono distribuiti circa 25-30 kg di cibo. Tutti i cani sono stati regolarmente vaccinati e testati per le più comuni malattie infettive e parassitarie.

ADOTTATI ANCHE I CANI “ALLUVIONATI”. Da dicembre 2011 è anche attiva una convenzione con il Comune di Scandicci per i cani che provengono da quel territorio; ne sono arrivati 14 ed 8 sono stati adottati. Il parco ha anche accolto 7 animali del canile di Mulazzo, sommerso dall’acqua nell’alluvione della Lunigiana: di questi, 6 ne sono stati adottati.  Nell’occasione l’assessore Biti ha reso noti i dati dell’anagrafe canina che nel Comune di Firenze conta 29.660 cani e ha lanciato un allarme contro il fenomeno dei bocconi avvelenati.

Ultime notizie