giovedì, 18 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaUltima generazione, attivisti davanti al...

Ultima generazione, attivisti davanti al Battistero di Firenze

Cinque attivisti di Ultima Generazione hanno manifestato in piazza San Giovanni, davanti al Battistero di Firenze imbrattandosi di vernice rossa

-

- Pubblicità -

Si sono imbrattati da capo a piedi di vernice rossa i cinque attivisti di Ultima Generazione che lunedì 3 luglio hanno manifestato in piazza San Giovanni, davanti al Battistero di Firenze.

Con l’eloquente manifesto “Non paghiamo il fossile”, i cinque attivisti – che protestano per le mancate iniziative contro il cambiamento climatico – hanno attratto l’attenzione di una nutrita folla di curiosi, prima dell’intervento della polizia municipale.

- Pubblicità -

Ultima Generazione, il blitz davanti al Battistero di Firenze

I militanti di Ultima Generazione coinvolti, parte dello stesso gruppo che il 17 marzo scorso aveva imbrattato Palazzo Vecchio, prima di essere fermati dalla municipale e dal sindaco Dario Nardella, hanno protestato anche – come si legge in un comunicato “per esprimere solidarietà a Ester e Guido, i due cittadini aderenti a Ultima Generazione che nell’estate 2022 si sono incollati al basamento della statua di Laocoonte presso i Musei Vaticani” e che sono stati condannati a 9 mesi di reclusione.

Piazza San Giovanni, cosa è successo al Battistero di Firenze

Nel blitz di Ultima Generazione di lunedì 3 luglio davanti alla Porta del Paradiso del Ghiberti (la copia, l’originale si trova all’interno del Museo dell’Opera del Duomo) del Battistero di San Giovanni a Firenze pare non ci siano stati danni. La vernice rossa che i militanti di Ultima Generazione si sono gettati addosso come segno di protesta, pare abbia imbrattato solo il selciato della piazza e non il monumento, che è rimasto aperto al pubblico.

- Pubblicità -

 

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -