sabato, 3 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Un incontro per Leopoldo Elia

Un incontro per Leopoldo Elia

Sabato 13 dicembre appuntamento alle 10,30 nel salone dei Duecento di Palazzo Vecchio con l'incontro su "Leopoldo Elia. La passione civile nelle istituzioni, nella ricerca, nell'impegno politico", per rendere omaggio al giurista italiano, scomparso da poco più di due mesi.

-

Leopoldo Elia nacque a Fano nel 1925; vicino politicamente alla corrente dossettiana della Demorazia Cristiana, è stato professore universitario di diritto costituzionale ed è stato eletto più volte sia alla Camera che al Senato, ma anche è stato designato due volte presidente della Corte Costituzionale.

“Ricordare una figura come quella di Leopoldo Elia – ha osservato il vicesindaco Matulli – significa rinsaldare il legame che c’è tra Firenze e la Carta Costituzionale, già sottolineato dalla presenza nella Costituente di fiorentini di primissimo livello come Giorgio La Pira e Piero Calamandrei. Una tradizione che continua fino ad oggi e che ha visto numerosi fiorentini sedersi tra i banchi della Corte Costituzionale”.

“Ma Elia non è stato soltanto un intellettuale a servizio delle istituzioni – ha continuato Matulli -. Al contrario si è impegnato in prima persona anche in politica e per questo rappresenta un simbolo del connubio tra gli intellettuali e la politica, che oggi è in piena crisi”.

“Si tratta di una figura importante nella storia del nostro paese – ha aggiunto Ugo De Siervo, giudice costituzionale che lo ha conosciuto anche personalmente – e non soltanto per il suo ‘pedigree‘ e la sua carriera ricca di incarichi importanti e di molteplici attività. E’ stato infatti un intellettuale rispettato anche da chi la pensava diversamente da lui perché era un uomo che credeva fermamente nel dialogo. E al tempo stesso era una persona semplice, alla mano e anche per questo era apprezzato da amici e avversari”.

Ultime notizie

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina, battuta in casa per 2-1 dalla Sampdoria. Non basta il momentaneo pari di Vlahovic

Coronavirus, Toscana: boom di nuovi casi, mai così alti da aprile

Impennata di contagi il 2 ottobre, ma volano anche i tamponi con un nuovo record di test. Per trovare un picco così alto di nuovi positivi bisogna risalire ai mesi del lockdown

Mascherina obbligatoria in Toscana: le regole all’aperto e al chiuso

All'aperto, al chiuso, la distanza da mantenere: quando la mascherina è obbligatoria in Toscana e come funziona l'obbligo

Mascherina, dove c’è obbligo all’aperto: dalla Lombardia al Lazio

In quali regioni le mascherine sono obbligatorie, 24 ore su 24, anche all'aria aperta: le regole