La struttura è stata realizzata grazie a un investimento di circa 35 milioni di euro, circa un quarto dei quali provenienti da fondi della Regione Toscana e del ministero della Pubblica Istruzione.

La nuova residenza universitaria “I Praticelli”, costruita da Consorzio Etruria e da Cotrep attraverso lo strumento del project financing, per conto dell’Azienda regionale per il diritto allo studio, è già operativa, all’interno di un parco urbano di quasi 12 mila metri quadrati.

Oltre alla residenza vera e propria ed ai servizi nell’area, di oltre tre ettari, trovano collocazione anche un parcheggio pubblico di oltre 2 mila metri quadrati. La residenza universitaria è dotata di 814 posti letto suddivisi in 260 camere doppie, 234 camere singole e 30 suites, completamente arredate e collegate ad Internet.

L’Azienda per il diritto allo studio di Pisa ha acquisito il diritto d’uso di 160 posti letto. La residenza è stata inaugurata ieri dall’assessore regionale all’istruzione, Gianfranco Simoncini, dal magnifico Rettore dell’Università di Pisa e del presidente dell’Azienda per il diritto allo studio.

L’assessore ha sottolineato come la nascita di questo campus dimostri l’importanza della collaborazione pubblico-privato e dell’uso di strumenti nuovi come il project financing.

La Regione, ha ricordato, si sta impegnando in maniera crescente nel diritto allo studio universitario, ampliando le opportunità per gli studenti e potenziando i servizi.

Da una parte, si punta su forme concrete di sostegno per tutti gli studenti capaci e privi di mezzi, come borse di studio (la Regione garantisce da oltre dieci anni borse di studio per tutti gli studenti in possesso dei requisiti, circa 12.000 borse ogni anno, per oltre 30 milioni di euro), ma anche voucher per le studentesse che si iscrivono a facoltà scientifiche e per chi frequenta master post laurea e il nuovissimo prestito fiduciario, che sarà disponibile fra breve.

Dall’altra, si potenziano i servizi per la generalità degli studenti. Sugli alloggi, in particolare, l’investimento è stato ingente. Dal 2002 la Regione ha stanziato 82 milioni di euro che, insieme a risorse di altri soggetti, sono serviti per finanziare un piano pluriennale di investimenti. A fine 2007 i posti alloggio disponibili in Toscana erano 3.650.