sabato, 16 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaUn sit-in in piazza della...

Un sit-in in piazza della Passera, la protesta contro la pedonalizzazione

Il Comitato di via Toscanella scenderà nuovamente in strada con un sit-in in piazza della Passera. Ancora una volta per protestare contro la situazione del post pedonalizzazione di piazza Pitti.

-

Il Comitato di via Toscanella, scenderà nuovamente in strada con un sit-in in piazza della Passera. Ancora una volta per protestare contro la situazione del post pedonalizzazione di piazza Pitti.

IL SIT-IN. Era lo scorso 20 aprile, quando il comitato di via Toscanella si è ”incatenato” contro la situazione che si è venuta a creare in piazza della Passera, dopo la pedonalizzazione di piazza Pitti. Ad un mese (e un giorno) dalla precedente protesta, il comitato scenderà nuovamente in strada con un sit-in in piazza della Passera, l’angolo della città e il cuore dell’artigianato che, accusati gli effetti della pedonalizzazione, ”non vive più”. Il ritrovo è fissato per domani 21 giugno alle ore 20.30/21 nella piazzetta.

IL COMITATO. Il Comitato di via Toscanella si è costituito in seguito alla pedonalizzazione di piazza Pitti, una modifica che ha recato, e reca tuttora, disagi ai residenti e agli artigiani della zona. Piazza della Passera, che fino ad un anno fa era il cuore dell’artigianato fiorentino e un angolo della città da tutelare, diventa oggi ”un’autostrada” dalle corsie strette. ”Abbiamo scritto più volte all’assessore Mattei – spiega un’esponente del Comitato – e anche al sindaco stesso. Non abbiamo mai ricevuto una risposta”.

LA SITUAZIONE. La situazione che si è venuta a creare nella piazzetta nel cuore della città, non è certo delle migliori. Il traffico è stato deviato da piazza Pitti in piazza della Passera, una ”nicchia” tra gli alti edifici della zona, formato da stradine strette sulla quale si affacciano vecchie botteghe, bar e gelaterie. Il disagio recato agli inquilini dei palazzi è notevole. Smog, che entra dalle finestre, e i rumori delle auto svegliano presto i cittadini che hanno preso sonno con fatica a tarda notte. ”Dormire è diventato impossibile, la sera ci barrichiamo in casa. Con il caldo non possiamo neanche aprire le finestre” commenta un residente amareggiato. Situazione non migliore per i negozianti e la loro clientela che si trovano a fare i conti con le auto che passano vicine (ma in alcuni casi anche sopra) ai marciapiedi. Mentre alla gelateria, un’auto che non riusciva a fare manovra, è stata letteralmente sfondata la vetrina. La protesta, ancora una volta, nasce da questi disagi provocati dalla pedonalizzazione.

L’altra protesta: Piazza della Passera, incatenati contro la pedonalizzazione/ VIDEO

Ultime notizie