sabato, 8 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaUn sopralluogo per la Porrettana....

Un sopralluogo per la Porrettana. Intanto servizi sostitutivi su gomma

Il sopralluogo si terrà la settimana prossima. Il nuovo assetto dei servizi sostitutivi sarà verificato nei prossimi giorni e dovrebbe entrare in vigore a partire dal 27 gennaio.

-

Un sopralluogo per la Porrettana.

IL SOPRALLUOGO. E’ quanto sarà effettuato da tutti i soggetti competenti per verificare l’effettivo stato della ferrovia Porrettana, valutare il rischio idrogeologico ancora presente e far chiarezza sulla tipologia e sulla tempistica degli interventi necessari per ripristinare il servizio ferroviario. Questo è quanto emerso dalla riunione tecnica che si è tenuta questa mattina nella sede dell’assessorato regionale ai trasporti, e alla quale hanno partecipato Regione Toscana (con rappresentanti dei settori trasporti e difesa del suolo), Regione Emilia Romagna, Provincia di Pistoia, Comune di Pistoia, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia.

LA SOLUZIONE. Il sopralluogo – viene spiegato – si terrà la settimana prossima. Tutti i soggetti che hanno partecipato alla riunione hanno sottolineato la volontà, comune, di individuare al più presto una soluzione che consenta di rimediare ai danni provocati dalla frana del 5 gennaio scorso e di far tornare i treni a transitare sui binari della ferrovia Porrettana.

SERVIZI SOSTITUTIVI. Nel frattempo, anche per venire incontro alle segnalazioni dei cittadini, Trenitalia e il settore trasporti della Regione Toscana – in collaborazione con gli enti locali e con la Regione Emilia-Romagna – stanno mettendo a punto una riprogrammazione dei servizi sostitutivi su gomma attivati nella zona per supplire alla mancanza del servizio ferroviario. Il nuovo assetto dei servizi sostitutivi – viene spiegato ancora – pensato per ridurre al minimo i disagi degli utenti, salvaguardando le principali corrispondenze nei nodi di Pistoia e di Porretta, sarà verificato nei prossimi giorni e dovrebbe entrare in vigore a partire dal 27 gennaio.

Ultime notizie