venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Un vademecum per i venditori

Un vademecum per i venditori

Silvano Gori ha distribuito un vademecum con le più importanti novità del Regolamento del Commercio su Area Pubblica ai venditori fiorentini

-

Questa mattina l’assessore alle attività produttive ed al commercio Silvano Gori, accompagnato da alcuni tecnici dell’ufficio del commercio, ha ascoltato le proposte e le osservazioni dei venditori dei principali mercati cittadini ai quali ha distribuito un vademecum con le più importanti novità del Regolamento del Commercio su Area Pubblica, approvato a fine luglio ed entrato in vigore lo scorso 8 agosto.

“Abbiamo iniziato a fare un lavoro di informazione utile e capillare, incontrando direttamente i venditori, ascoltandoli e rispondendo alle loro domande – ha commentato l’assessore Silvano Gori – e proseguiremo su questa strada nel tentativo di informare dettagliatamente anche quei punti del regolamento che potrebbero essere difficilmente comprensibili o che qualcuno potrebbe equivocare. Molti dei venditori sono affittuari dei titolari dell’attività di vendita e potrebbero anche non essere a conoscenza di tutti i dettagli del regolamento, in questo modo cerchiamo di ovviare anche a questa possibilità”.

Domani gli incontri dell’assessore proseguiranno negli altri mercati e la prossima settimana anche nel mercato di San Lorenzo, sia tra i banchi all’aperto che al chiuso.“Gli unici dubbi che sono stati mostrati dai commercianti sono stati relativi alle modalità di esposizione delle merci, agli aggetti ed è emerso un problema che la prossima settimana cercheremo di vedere come risolvere – ha assicurato l’assessore – .Alcuni banchi sono più alti del dovuto ed a sistema meccanico e per ridurre l’altezza, evitando che l’ambulante sospenda la propria attività in questo periodo, cercheremo di capire con i miei uffici se, su questo punto, è possibile concedere una moratoria, così che l’intervento di riduzione possa essere effettuato nelle prima settimana di novembre”.

Intanto proseguono i lavori per cercare di trovare una soluzione unica per i banchi di vendita, introducendo i cosiddetti “banchi architettonici”: il prossimo obiettivo è la raccolta di fondi europei e regionali.”Bisogna fare particolare attenzione alle categorie merceologiche che possono essere esposte (magliette e bandiere solo all’interno), alla superficie di vendita che se è maggiore di quella consentita può comportare anche la sospensione immediata della licenza – ha spiegato l’assessore Gori -. L’altezza del banco in alcune zone è stata abbassata a due metri e mezzo ed in altre è rimasta invariata a tre metri e gli aggetti dei banchi non possono essere più utilizzati per appendere la merce perché questo faceva aumentare la superficie di vendita consentita”.

Tutte le informazioni sul nuovo regolamento sono a disposizione anche sul sito internet del Comune di Firenze

 

Notizia precedenteTornano i corsi del Q2
Notizia successivaTenta il suicidio, salvata

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto