giovedì, 3 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Un vademecum per i venditori

Un vademecum per i venditori

Silvano Gori ha distribuito un vademecum con le più importanti novità del Regolamento del Commercio su Area Pubblica ai venditori fiorentini

-

Questa mattina l’assessore alle attività produttive ed al commercio Silvano Gori, accompagnato da alcuni tecnici dell’ufficio del commercio, ha ascoltato le proposte e le osservazioni dei venditori dei principali mercati cittadini ai quali ha distribuito un vademecum con le più importanti novità del Regolamento del Commercio su Area Pubblica, approvato a fine luglio ed entrato in vigore lo scorso 8 agosto.

“Abbiamo iniziato a fare un lavoro di informazione utile e capillare, incontrando direttamente i venditori, ascoltandoli e rispondendo alle loro domande – ha commentato l’assessore Silvano Gori – e proseguiremo su questa strada nel tentativo di informare dettagliatamente anche quei punti del regolamento che potrebbero essere difficilmente comprensibili o che qualcuno potrebbe equivocare. Molti dei venditori sono affittuari dei titolari dell’attività di vendita e potrebbero anche non essere a conoscenza di tutti i dettagli del regolamento, in questo modo cerchiamo di ovviare anche a questa possibilità”.

Domani gli incontri dell’assessore proseguiranno negli altri mercati e la prossima settimana anche nel mercato di San Lorenzo, sia tra i banchi all’aperto che al chiuso.“Gli unici dubbi che sono stati mostrati dai commercianti sono stati relativi alle modalità di esposizione delle merci, agli aggetti ed è emerso un problema che la prossima settimana cercheremo di vedere come risolvere – ha assicurato l’assessore – .Alcuni banchi sono più alti del dovuto ed a sistema meccanico e per ridurre l’altezza, evitando che l’ambulante sospenda la propria attività in questo periodo, cercheremo di capire con i miei uffici se, su questo punto, è possibile concedere una moratoria, così che l’intervento di riduzione possa essere effettuato nelle prima settimana di novembre”.

Intanto proseguono i lavori per cercare di trovare una soluzione unica per i banchi di vendita, introducendo i cosiddetti “banchi architettonici”: il prossimo obiettivo è la raccolta di fondi europei e regionali.”Bisogna fare particolare attenzione alle categorie merceologiche che possono essere esposte (magliette e bandiere solo all’interno), alla superficie di vendita che se è maggiore di quella consentita può comportare anche la sospensione immediata della licenza – ha spiegato l’assessore Gori -. L’altezza del banco in alcune zone è stata abbassata a due metri e mezzo ed in altre è rimasta invariata a tre metri e gli aggetti dei banchi non possono essere più utilizzati per appendere la merce perché questo faceva aumentare la superficie di vendita consentita”.

Tutte le informazioni sul nuovo regolamento sono a disposizione anche sul sito internet del Comune di Firenze

 

Notizia precedenteTornano i corsi del Q2
Notizia successivaTenta il suicidio, salvata

Ultime notizie

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre 2020

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco anticipato, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa. Le anticipazioni e le ipotesi

Spostamenti tra comuni, il nuovo Dpcm di Natale: stop dopo il 3 dicembre

Le regole per le feste natalizie. "Disincentivare gli spostamenti tra regioni e limitare gli spostamenti tra comuni anche in zona gialla", annuncia il ministro della Salute Speranza

Spostamenti tra regioni, il decreto Natale in Gazzetta Ufficiale

Arriva la firma sul cosiddetto decreto Natale: il testo definitivo del decreto legge 2 dicembre che regola gli spostamenti...

Covid Toscana, salgono i casi: il bollettino del 3 dicembre

I dati dal bollettino della Regione sui contagi di Covid in Toscana al 3 dicembre 2020: nuovi casi, andamento e punto della situazione