giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Una conferenza sull' immigrazione

Una conferenza sull’ immigrazione

Lunedì 23 e martedì 24 marzo si terrà una conferenza internazionale sul fenomeno dell'immigrazione con tutte le sue problematiche sia in Europa che negli Stati Uniti. intitolato "DIalogo transatlantico sulla migrazione". Parteciperanno studiosi internazionali, esponenti politici e del monmdo dell'associazionismo per discutere delle nuove sfide determinate dai flussi migratori.

-

Gli incontri sono organizzati dalla New York University, salla Syracuse University in Florence, dall’Istituto Universitario Europeo e dalle Facoltà di Legge e Scienze Politiche dell’Università di Firenze, con la collaborazione dell’Antenna Europe Direct del Comune di Firenze e si terranno in due sedi diverse: lunedì 23 a Villa La Pietra e martedì 24 nel Salone dè Dugento di Palazzo Vecchio.

Durante la prima giornata si esplorerà la complessa interrelazione tra politica nazionale e pratica locale in due aree critiche dell’integrazione migratoria: l’istruzione e il mercato del lavoro.

“Le città sono il luogo dal quale possiamo cominciare per comprendere come le dinamiche dell’immigrazione sono percepite a livello umano – ha commentato Ellyn Toscano, direttore della New York University con sede a Villa La Pietra -. Sono un buon punto di partenza per comprendere il modo in cui l’immigrazione sta ridefinendo la società e per scambiarsi idee su come affrontare le nuove politiche a livello locale, mirate all’integrazione degli immigrati”.

La sessione del 24 marzo si focalizzerà invece sulle politiche adottate dall’Unione Europea e dai singoli Stati membri relativamente al tema dei diritti degli immigrati, con particolare attenzione alla diversità culturale per confrontare i differenti approcci in una prospettiva che vede la migrazione come un’occasione di crescita complessiva dei sistemi politici e delle società dei Paesi europei. “La risposta alle sfide poste dalla migrazione rappresenta una cartina di tornasole per la qualità delle nostre democrazie” ha sottolineato Debora Spini, docente della Syracuse University e membro del comitato organizzatore.

Gli interventi del 23 marzo saranno in italiano e in inglese, con servizio di traduzione simultanea, mentre tutti gli interventi del 24 marzo, eccetto la tavola rotonda (in italiano), saranno in inglese.

L’ingresso è libero ma per la giornata di lunedì 23 è necessario pre-registrarsi contattando la New York University (Villa La Pietra, via Bolognese 120, Firenze, telefono 055/5007210 fax 055/5007333 e-mail: lapietra.reply@nyu.edu) oppure la Syracuse University in Florence (piazza Savonarola 15, Firenze, telefono 055/5031321 fax 055/5000531 e-mail: info@syr.fi.it).

Per ulteriori informazioni, http://www.syr.fi.it/migration.php.

Ultime notizie

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione