martedì, 2 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Una giornata senza acquisti. Ma...

Una giornata senza acquisti. Ma con scambi e baratti

Una giornata dedicata al baratto, al libero scambio e a tematiche etiche collegate. Sabato 27 novembre anche a Fiesole si celebra la “Giornata del non acquisto”. L’iniziativa, curata dai “Gasolani", Gruppo di Acquisto Solidale di Fiesole e patrocinata dal Comune, si svolgerà a partire dalle 10 in piazza Mino e nei nuovi locali comunali.

-

Arriva la “Giornata del non acquisto”, dedicata al baratto e al libero scambio.

L’INIZIATIVA. E’ quanto si terrà sabato 27 novembre a Fiesole, per un’iniziativa, curata dai  “Gasolani”, Gruppo di Acquisto Solidale di Fiesole e patrocinata dal Comune di Fiesole, che si svolgerà a partire dalle 10 in piazza Mino e nei nuovi locali comunali.

L’IDEA. La giornata del non acquisto, in inglese Buy Nothing Day, è un evento proposto una volta all’anno ai consumatori di tutto il mondo. L’idea è quella di passare un giorno intero senza acquistare nulla. È una giornata che dà l’occasione per riflettere sulle abitudini di consumo e sulla possibilità di fare acquisti in maniera più ragionata sviluppando una maggiore coscienza critica, nel rispetto dell’ambiente e del mondo che ci circonda. La giornata del non acquisto è un invito alla sobrietà e a ripensare alla solidarietà e alla gratuità quali componenti attive di un’economia sostenibile.

Ecco il programma della giornata:

Ore 10:00-13.00 raccolta di materiali per il mercato

La popolazione è invitata a portare oggetti (vestiario, libri, giocattoli, oggetti per la casa, di tutto in po’, purché in buono stato) dei quali non ha più bisogno, ma che possono essere riutilizzati..

Ore 11.30-13.00: Gioco dell’Oca sostenibile di Fabrica Ethica, programma regionale sulla responsabilità sociale delle imprese

Ore 15.00: apertura mercatino del baratto e continua la raccolta

Ore 15.30: Esploratorio, organizzato da ReMida di Borgo San Lorenzo, Centro di riuso creativo e di esplorazione ambientale

Ore 17.00: presentazione sul GAS e su temi legati a non acquisto e dintorni;

Ore 17.20-17.30: dialogo sulla Legalità dal titolo “il riUSO delle terre confiscate alle mafie”, a cura dell’ARCI Provinciale di Firenze e con la partecipazione di Maurizio Pascucci dell’ARCI Toscana

Ore 19.00: “Orti insorti”, di Elena Guerrini. Spettacolo teatrale con biglietto di ingresso a baratto.

Ore 21.00: chiusura delle attività, tutti a casa con qualcosa di “nuovo” per noi, non più utile per qualcun’altro.

BANCHI. Durante tutta la giornata sarà presente un banco dimostrativo del laboratorio artigiano “Altremani”. Inoltre sarà attivo un Banco per la raccolta di cellulari rotti o usati (i proventi derivanti dal recupero dei componenti elettronici saranno utilizzati dal MAGIS per finanziare progetti di solidarietà in Africa).

Ultime notizie

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Covid Toscana: casi tornano sotto quota mille ma sale la percentuale di positivi al test

I dati del bollettino Covid della Toscana del 1 marzo: casi di coronavirus tornano sotto quota mille, alta percentuale dei positivi al test

Dove vedere Fiorentina Roma in tv: Sky o Dazn?

Mercoledì 3 marzo alle 20.45 la Fiorentina incontra la Roma. Un incontro da non perdere: ma dove vederlo in tv, su Sky o Dazn?

Una Fiorentina lenta si fa trafiggere dall’Udinese a pochi minuti dalla fine

Un passo indietro per i viola che tornano a tremare in zona salvezza