In un momento tanto caldo, e proprio nel giorno in cui 30mila persone sono scese in piazza per manifestare, il presidente della commissione regionale Lavoro, Edoardo Bruno, ha annunciato che sarà convocata una seduta della Commissione in cui saranno ascoltate le ragioni dei lavoratori che oggi hanno protestato.

Nel dare la notizia, Bruno si è detto vicino ai lavoratori che hanno aderito all’astensione dal lavoro indetta dalla Cgil e hanno manifestato il loro dissenso e la loro preoccupazione.

“I lavoratori con questa iniziativa non fanno altro che esercitare il diritto a difendere il potere d’acquisto dei loro salari – ha detto –nonché a difendere altri diritti, come quello alla salute, che provvedimenti come le decurtazioni per i primi giorni di malattia mettono in discussione. Della recessione che si sta manifestando nel paese i lavoratori non hanno alcuna colpa e non devono essere loro a pagare il prezzo più alto”.