giovedì, 24 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaUnioni civili, via libera per...

Unioni civili, via libera per il registro a Fiesole

Fiesole si dota del registro per le Unioni civili. La proposta, avanzata dai Gruppi consiliari Centrosinistra per Fiesole e Laboratorio per la Sinistra – Rifondazione Comunista, ha trovato l'appoggio del Consiglio comunale, con l'esclusione del gruppo Pdl. Per iscriversi basterà la semplice richiesta congiunta delle due persone, anche dello stesso sesso, che lo desiderano.

-

E’ stato approvato ieri un ordine del giorno che impegna l’amministrazione a istituire questo strumento. Si tratta di un elenco puramente simbolico, in quanto l’iscrizione non assume carattere costitutivo di status ulteriori e quindi riconoscimenti di poteri o doveri giuridici diversi da quelli già riconosciuti dall’ordinamento agli stessi soggetti.

Possono chiedere di essere iscritti nel Registro due persone, anche dello stesso sesso, non legate da vincoli di matrimonio, parentela, adozione, tutela, ma da vincoli affettivi, coabitanti da almeno un anno o due persone coabitanti da almeno un anno per motivi di reciproca assistenza morale e/o materiale. In entrambi i casi i soggetti devono avere dimora abituale nel comune di Fiesole.

Il venir meno della situazione di coabitazione e di dimora abitale nel comune di Fiesole o della reciproca assistenza produce la cancellazione d’ufficio dall’elenco, la quale avviene, altresì, dietro richiesta di una o di entrambe le persone interessate.

La proposta è stata presentata per rispondere ai bisogni della comunità cittadina, che, al pari di quella italiana, è caratterizzata dal crescere di forme di legami affettivi che non si concretano nell’istituto del matrimonio, ma che ugualmente si denotano per convivenza stabile e duratura. È stato, quindi, ritenuto indispensabile assicurare a livello comunale una disciplina a questi rapporti, in attesa di una legge che individui in loro più generale status giuridico nell’ambito del diritto alla famiglia.

Ultime notizie