giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus: Università Firenze, cosa cambia:...

Coronavirus: Università Firenze, cosa cambia: aule chiuse, esami e tesi

Dalle lezioni online, fino alle sessioni delle tesi che non si fermano. Ecco cosa prevede il decreto firmato dal rettore, che lancia un appello: "No alla paura"

-

Fino al 15 marzo le università sono chiuse in tutta Italia per l’allerta coronavirus e anche a Firenze l’ateneo ha deciso misure speciali. Il rettore Luigi Dei ha firmato il decreto che recepisce le disposizioni del governo: dagli esami alle tesi fino alle biblioteche, ecco cosa cambia.

Università chiuse: stop alle lezioni in aula anche a Firenze

Come succede nel resto d’Italia, da giovedì 5 fino a domenica 15 marzo saranno sospese tutte le attività didattiche dell’ateneo in qualsiasi sede: stop quindi alle lezioni frontali in aula, alle esercitazioni in laboratorio sul campo o fuori sede.

Lezioni online su Moodle

A seguito dell’allerta per il nuovo coronavirus, da lunedì 9 marzo le lezioni in aula saranno gradualmente sostituite da forme di didattica online messe a punto dall’Università di Firenze: gli studenti potranno seguire video-lezioni registrate sulla piattaforma di e-learning Moodle o su una nuova piattaforma che sarà comunicata sul sito ufficiale dell’ateneo.

Coronavirus: cosa cambia per esami e tesi dell’Univeristà di Firenze

Gli esami universitari sono sospesi fino al 15 marzo, mentre chi aveva già fissato la discussione della propria tesi potrà presentarsi alla sessione: restano in vigore i calendari già decisi. I presidenti delle commissioni potranno decidere la discussione a porte chiuse, per evitare contatti ravvicinati tra gli accompagnatori degli studenti.

Stop poi ai ricevimenti degli studenti da parte dei professori, che potranno però essere contattati via mail.

Biblioteche universitarie e spazi di studio

Fino al 15 marzo non saranno accessibili gli spazi di studio e gli spazi delle biblioteche universitarie di Firenze, rimarrà però attivo il servizio di prestito libri con ingressi controllati per evitare sovraffollamento. Le biblioteche di Scienze Sociali e Umanistiche inoltre non saranno aperte nelle ore serali e al sabato.

Segreteria studenti e orientamento: come contattarle

Chiuse al pubblico le segreterie studenti come anche i servizi di front-office e di orientamento: il decreto firmato dal rettore dell’Università di Firenze prevede che queste attività siano fatte da remoto (sul sito dell’ateneo, via mail e telefono, con il servizio SMS, qui in contatti). Per casi di necessità è possibile fissare un appuntamento per poi presentarsi personalmente.

L’appello del rettore: “No alla paura”

In seguito alle misure di prevenzione contro il coronavirus e alla chiusura delle scuole e università italiane per 10 giorni, il rettore dell’ateneo fiorentino ha comunicato le novità in un videomessaggio destinato alla comunità accademica. “Vorrei fare un appello alla calma – ha detto –  La situazione è sicuramente seria e non ha precedenti nella storia degli ultimi decenni, ma deve essere affrontata senza paura – ha aggiunto -. Abbiamo un vaccino contro la paura? Sì, l’homo sapiens lo possiede: è la conoscenza. Usciremo da questa situazione non con un miracolo, supereremo le difficoltà usando la lucidità della ragione”. Qui sotto il video messaggio integrale.

Ultime notizie

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione