sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Vasariano, verso l'apertura

Vasariano, verso l’apertura

Non più prenotazioni per il Corridoio Vasariano degli Uffizi. Entro il 2013 sarà riaperto ai visitatori costituendo il collegamento permanente tra la Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti.Lo renderanno possibile i lavori di adeguamento impiantistico e funzionale del Vasariano, finanziati da un pool di sponsor.

-

Gli sponsor sono coordinati dalla SER.COM di Firenze – società di comunicazione visiva esterna, che con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio delle Province di Firenze, Pistoia e Prato, ha stipulato un contratto di partnership per il finanziamento totale dei costi di progettazione e realizzazione.

Le fasi progettuali saranno dirette e coordinate dagli Uffici della Soprintendenza con la collaborazione di tecnici e professionisti incaricati direttamente dalla Ser.Com. La società curerà le fasi di appalto e di realizzazione dei lavori, provvedendo alla scelta di imprese altamente qualificate.

“Con il progetto di adeguamento impiantistico e funzionale del Corridoio Vasariano e grazie al sostegno di fondi privati, potremo assicurare, ha detto la Soprintendente Paola Grifoni nel corso della conferenza stampa, tenutasi oggi alla presenza del Sottosegretario per i Beni e le Attività Culturali on. le Francesco Giro, il completamento del sistema museale Uffizi-Pitti, già avviato alcuni anni or sono con l’ampliamento ed il rinnovamento della Galleria degli Uffizi. 

Il cantiere dei Nuovi Uffizi, – lo ricordiamo – è uno dei più estesi interventi del genere in Europa con i suoi 27.000 mq di superficie calpestabile e prevede un assetto completamente nuovo della Galleria, con l’incremento della superficie totale espositiva dagli attuali 5400 a circa 12000 metri quadri. Finanziati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con quasi 49 milioni di euro, i lavori sono diretti dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio delle Province di Firenze, Pistoia e Prato, sotto la responsabilità del Soprintendente Paola Grifoni e la direzione dell’arch. Giorgio Pappagallo.

Agli sponsor coordinati dalla società Ser.Com verrà data adeguata visibilità sulle strutture provvisionali del cantiere Nuovi Uffizi, consentendo la  riproduzione dei rispettivi loghi. Ma con gli impegni assunti con la Soprintendenza fiorentina, la Ser.Com s.p.a. si è resa anche disponibile ad associare al messaggio pubblicitario privato anche  quello istituzionale, garantendo a questo scopo, il finanziamento e le dotazioni tecniche necessarie (maxischermi Led Wall) per la trasmissione di una selezione di eventi culturali promossi dagli Organi centrali e periferici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e dalle amministrazioni pubbliche cittadine.

L’ammontare economico del progetto è di circa 5.000.000 di euro.“Progetti come questo – ha dichiarato Nicola Misuraca Presidente di Ser.Com – dimostrano che la sinergia tra pubblico e privato rappresenta una via possibile per garantire la tutela dei Beni Culturali.  Quando si incontrano il dinamismo e l’agilità della imprenditorialità privata, con l’esperienza e la competenza tecnica degli organi pubblici, possono essere raggiunti  obiettivi di interesse per l’intera comunità”. “Sono esempi concreti – ha aggiunto – che anche i progetti di comunicazione possono rappresentare  fonte di sviluppo culturale ed economico per le città”.

Ultime notizie

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive