Il documento invita l’amministrazione comunale ad attivarsi presso la Regione Toscana per «prevedere l’introduzione di incentivi per il ricambio delle batterie per i veicoli elettrici a partire dal terzo anno»; «aumentare i contributi per i ciclomotori elettrici sopra i 1000W di potenza» e, infine, «aumentare i contributi per i veicoli merci a 3 o 4 ruote».

«Le limitazioni alla circolazione – prosegue il documento – dei veicoli diesel, adibiti a trasporto di persone e cose, ivi compresi i veicoli adibiti a trasporto pubblico ed i mezzi di servizio dovranno essere estese in futuro» e ciò «rende necessario prevedere l’installazione di filtri antiparticolato sui diesel euro 1, 2 e 3 circolanti ma che attualmente l’installazione dei filtri non può essere incentivata dall’amministrazione comunale». Il consiglio ha così invitato l’amministrazione anche chiedere anche alla Regione di «prevedere l’erogazione di incentivi a favore di filtri antiparticolato sui veicoli diesel Euro 1, 2, 3 circolanti”.