giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaViareggino morto in cella in...

Viareggino morto in cella in Francia: arrestata (e rilasciata) la madre

La donna è stata arrestata ieri mattina dalla polizia francese mentre protestava davanti al penitenziario di Grasse per ottenere il rimpatrio della salma del figlio, il 36enne viareggino morto in carcere in circostanze ancora da chiarire.

-

Nuovo capitolo nella vicenda del 36ene viareggino morto in un carcere francesce.

L’ARRESTO. Ieri Cira Antignano, madre di Daniele Franceschi, è stata arrestata dalla polizia francese mentre protestava davanti al penitenziario di Grasse per ottenere il rimpatrio della salma.

LA VICENDA. Sembra non avere (ancora) fine, insomma, la vicenda della morte di Franceschi, deceduto mentre si trovava recluso in circostanze ancora da chiarire.

CONSOLATO. Dopo l’arresto, la donna ha trascorso alcune ore in una cella, per poi venire rilasciata dopo l’intervento del console italiano a Nizza presso le autorità francesi.

L’ACCUSA. Più tardi, al suo avvocato, la donna ha detto di esser stata picchiata. Aprendo così un altro giallo su questa brutta vicenda.

LA SALMA. É arrivato stamani a Pisa con un aereo militare il feretro di Daniele Franceschi. Sul velivolo hanno viaggiato la madre Cira Antignano e la cugina Maria Grazia Biagini. La salma che verrà trasportata all’obitorio dell’ospedale Versilia per una ricognizione esterna e per un’eventuale autopsia, è stata accolta dal sindaco di Viareggio, Luca Lunardini.

Ultime notizie