Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, la donna fu costretta a sposarlo appena ventenne e a richiedere il congiungimento con lui appena arrivata in Italia.

Il pregiudicato è stato arrestato a Firennze ieri. L’uomo, clandestino, non aveva un lavoro stabile e ultimamente aveva iniziato a bere. Di qui l’escalation orrenda di violenze, compiute di fronte alla figlia, contro la quale si scagliava anche con sigarette accese e olio bollente.

L’uomo, che pare avesse obbligato la moglie a sposarlo nel 2002, la avrebbe anche minacciata di morte.