venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaViolenza la notte di Capodanno,...

Violenza la notte di Capodanno, arrestato un marocchino

E' stato arrestato e portato a Sollicciano il marocchino che aveva attirato in casa un'amica la notte di San Silvestro e l'aveva ripetutamente picchiata e violentata. La Polfer, a cui la donna si era rivolta, lo ha identificato venerdì scorso. L'uomo era già conosciuto alle forze dell'ordine per precedenti simili.

-

 

E’ stato arrestato e portato a Sollicciano il marocchino che aveva attirato in casa un’amica la notte di San Silvestro e l’aveva ripetutamente picchiata e violentata. La Polfer, a cui la donna si era rivolta, lo ha identificato venerdì scorso. L’uomo era già conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti simili.

IN MANETTE. A finire in manette è stato S.E.S. cittadino marocchino di 34 anni, irregolare sul territorio nazionale. L’uomo è accusato di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali e danneggiamento. La donna, italiana, lo ha denunciato il 2 gennaio.

IL SEQUESTRO. La vittima aveva raccontato alla Polizia Ferroviaria di conoscere l’aggressore: proprio con lui aveva un appuntamento la sera del 31 dicembre, alla farmacia della stazione di Santa Maria Novella. Insieme si erano recati a Scandicci, a casa di alcuni amici, per festeggiare il nuovo anno. Ma la serata è finita in tragedia. L’uomo, infatti, ha attirato l’amica in casa, in palese stato di ubriachezza. E qui l’ha rinchiusa e violentata e picchiata ripetutamente.

ACCERTAMENTI. In seguito alla denuncia gli agenti della Polfer hanno accompagnato la vittima all’ospedale di Careggi per alcuni accertamenti, che hanno confermato il racconto. Anche grazie alla descrizione ricevuta dalla donna, gli agenti sono risaliti all’identità del colpevole, che aveva peraltro dei precedenti specifici. L’uomo è agli arresti nel carcere di Sollicciano.

Ultime notizie