sabato, 15 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaVisita al campo rom dell'Olmatello

Visita al campo rom dell’Olmatello

Si è tenuta ieri la visita della commissione diritti umani di Palazzo Vecchio al campo dell'Olmatello, cui ha preso parte anche il presidente del Quartiere 5 Federico Gianassi. La presidente Agostini: "Siamo andati per ascoltare e capire come proseguire l'opera di smantellamento".

-

Campi Rom, la commissione diritti umani di Palazzo Vecchio ha visitato l’Olmatello.

LA VISITA. “Un incontro costruttivo quello che ieri pomeriggio abbiamo avuto con le circa settanta persone che vivono all’Olmatello. Siamo andati per ascoltare e capire come proseguire l’opera di smantellamento graduale del campo con percorsi di inserimento mirati alla soluzione dei differenti bisogni, occupazione, salute – igiene, casa, formazione, cittadinanza”. Lo ha detto la presidente Susanna Agostini (Pd) dopo la visita della commissione diritti umani che si è svolta ieri al campo dell’Olmatello e alla quale ha preso parte anche il presidente del Quartiere 5 Federico Gianassi.

AGOSTINI. “Sono una quindicina di nuclei familiari, alcuni di loro sono nati a Firenze, altri vivono da quasi 20 anni nel campo, parte sono provenienti dal Kossovo, tra loro ci sono persone con patologie gravi, anche bambini. Molti hanno alle spalle l’orrore della guerra e delle persecuzioni. Con il presidente Gianassi – ha continuato Agostini- abbiamo deciso che faremo a breve in Palazzo Vecchio un focus sul percorso fiorentino di questi ultimi anni, anni nei quali la questione Rom, Sinti e i migranti in genere ha, come sappiamo, assunto dimensione politica Europea. E’ necessario far conoscere con approfondimenti l’intero intervento solidale messo in atto dell’amministrazione cittadina, letto in una visione di territorio cittadino non semplificabile gestioni e confini circoscrizionali”.

La presidente Agostini ha poi sottolineato che “è stata condivisa con gli altri membri della commssione fra cui Giocoli (Fli) e Scino l’opportunità di un approccio complessivo al tema della qualità della vita nel campo dell’Olmatello piuttosto che una frantumazione dei problemi, metodo che può dare visibilità a coloro che li denunciano, ma non sono certo la soluzione richiesta dagli stessi abitanti del campo”.

Ultime notizie