mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Vittime della caccia, Toscana prima

Vittime della caccia, Toscana prima

Primato tutt'altro che da festeggiare per la Toscana, dove in cinque mesi si è registrato il più alto numero di decessi e ferimenti per la caccia tra le regioni italiane. In tutto il paese, 41 morti e 85 feriti in 5 mesi. Il conteggio è dell'Associazione vittime della caccia.

-

E’ dunque la Toscanala regione italiana dove, nella stagione di caccia, si è registrato il più alto numero di decessi e ferimenti. Il conteggio è dell’Associazione vittime della caccia.

Secondo i numeri forniti dall’associazione, la stagione della caccia ha registrato – in cinque mesi – un totale di 41 morti e 85 feriti. La regione in cui si sono registrati più casi è stata la Toscana (17), poi la Sardegna (12) e il Veneto (10).

Tra le province, il triste primato spetta a Pesaro-Urbino (7), seguita da Cagliari (5) e Treviso (5). Il mese con più vittime è stato ottobre (in tutto 35 casi).

Ultime notizie

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm