E’ dunque la Toscanala regione italiana dove, nella stagione di caccia, si è registrato il più alto numero di decessi e ferimenti. Il conteggio è dell’Associazione vittime della caccia.

Secondo i numeri forniti dall’associazione, la stagione della caccia ha registrato – in cinque mesi – un totale di 41 morti e 85 feriti. La regione in cui si sono registrati più casi è stata la Toscana (17), poi la Sardegna (12) e il Veneto (10).

Tra le province, il triste primato spetta a Pesaro-Urbino (7), seguita da Cagliari (5) e Treviso (5). Il mese con più vittime è stato ottobre (in tutto 35 casi).