mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaViveva fra topi, gatti e...

Viveva fra topi, gatti e rifiuti, sgombrata casa in via Faentina

Chiuso al buio in una casa piena fino al soffitto di gabbie per animali colme di sporcizia, dove erano rinchiusi ben 19 gatti non sterilizzati, quattro dei quali nati da pochi giorni, cinque pappagallini, quattro conigli, nove criceti e addirittura sei ratti 'di fogna', accuditi come normali animali domestici. In queste condizioni viveva un sessantenne in via Faentina. Le guardie zoofile dell'Enpa sono intervenute ieri mattina per mettere fine a questa situazione.

-

Intorno alle 6 di ieri mattina gli operatori dell’Enpa, insieme a polizia municipale, vigili del Fuoco, servizi psichiatrici, igiene pubblica, servizi veterinari e Quadrifoglio, hanno eseguito un’ordinanza urgente del sindaco per rimediare alla situazione disastrosa sotto il profilo igienico sanitario e della tenuta di animali che persisteva ormai da anni nell’appartamento.

Entrando a fatica nell’abitazione, tanti erano i rifiuti di ogni genere che riempivano le stanze, guardie zoofile e vigili del fuoco hanno trovato un ambiente completamente cosparso di cibo per animali e deiezioni, tanto che è stato necessario operare con le maschere respiratorie. L’uomo condivideva tutto con gli animali, dal cibo all’intera abitazione, tanto che non erano presenti né un letto né i servizi igienici. 

Il proprietario ha dichiarato agli agenti che la sua è una pensione per animali. L’uomo è ora seguito dai servizi sociali e l’abitazione, svuotata a fatica dagli animali da parte dei servizi veterinari, è stata disinfestata e liberata dai rifiuti da personale del Quadrifoglio. I topi, i conigli, i volatili e i criceti sono stati affidati all’Enpa, i gatti ai servizi veterinari Asl.

Ultime notizie