La donna non sarebbe in pericolo di vita. E’ questo l’unico dato certo riguardo la salute della volontaria di una cooperativa Ong spagnola che, mentre si trovava in Algeria, è stata colpita da febbre malarica. 

Ieri mattina, con un volo dell’Aeronautica militare, la donna è giunta a Firenze ed stata subito trasportata all’Ospedale di Careggi dove è stata ricoverata nel reparto di malattie infettive. La principale preoccupazione dei medici è il fatto che siano trscorsi vari giorni dal momento del contagio alla somministrazione delle prime cure.