lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniEventiAperitivi Galeotti a Sollicciano, 4...

Aperitivi Galeotti a Sollicciano, 4 serate da passare in carcere

Quando l’apericena è ''al fresco''. Sollicciano da fine aprile ospita gli ''Aperitivi Galeotti'': grandi chef accanto a cuochi d’eccezione per un fine benefico

-

Un aperitivo curato da uno chef di grido, musica e momenti di teatro a fare da contorno. Tutto nella norma se non fosse per la location: un carcere. E gli invitati sono tutti i fiorentini.

A Sollicciano arrivano gli “Aperitivi galeotti”, sulla falsa riga delle “Cene Galeotte” che si svolgono dal 2006 nella casa di reclusione di Volterra, coinvolgendo detenuti-cuochi guidati da maestri dei fornelli.

Serate nel carcere di Firenze, quando

Si inizia con 4 serate, sempre al giovedì dalle ore 18.00 (23 aprile, 21 maggio, 4 e 18 giugno), all’interno del Giardino degli incontri, la struttura voluta dentro Sollicciano dall’architetto Giovanni Michelucci come luogo della città all’interno del carcere.

In arrivo altri eventi “dietro le sbarre”

“Il desiderio è di realizzare in questo spazio eventi ai quali far partecipare la comunità esterna per ridare al Giardino degli incontri la valenza per la quale è nato”, spiega la direttrice del carcere Maria Grazia Giampiccolo, intervistata da Il Reporter, che nel numero di aprile del mensile dedicherà un approfondimento all’istituto penitenziario di Firenze, il più grande della Toscana.

Ad aprire le danze, sarà il 23 aprile, Simone Cipriani del Ristorante Il Santo Graal. Seguiranno poi Enrico Panero del “Da Vinci” (21 maggio), Nicola Schioppo dell'Osteria Cipolla Rossa (4 giugno) e per finire il 18 giugno, Marco Stabile del ristorante “Ora d'Aria”.

Aperitivi Galeotti a Sollicciano, con Coop

Come già successo a Volterra, anche per gli aperitivi galeotti l’aiuto principale arriverà da Unicoop Firenze, che fornirà il cibo e assumerà una decina di detenuti a sera che saranno seguiti in cucina da chef professionisti, selezionati dal critico gastronomico Leonardo Romanelli. Un modo per imparare un mestiere e fare un primo passo per il reinserimento sociale.

Lì dove tutto è partito: un'immagine delle Cene Galeotte a Volterra

Ad allietare la serata saranno i detenuti che partecipano alle attività del carcere, come ai laboratori teatrali e musicali. A ogni aperitivo possono partecipare un massimo di 80 persone, ma è meglio prenotare per tempo (agenzie Argonauta Viaggi, telefono 055.2345040) viste le procedure burocratiche per andare al di là delle sbarre.

Il costo per gli “Aperitivi Galeotti” a Sollicciano è di 20 euro a persona che saranno devoluti in favore del restauro del Battistero di Firenze.

Ultime notizie