lunedì, 20 Settembre 2021
HomeSezioniEventiA Firenze il festival 'IT.A.CÀ':...

A Firenze il festival ‘IT.A.CÀ’: oltre 20 eventi per il turismo responsabile

Fa tappa a Firenze per la prima volta il festival del turismo sostenibile. Dal 17 al 19 settembre escursioni a piedi e in bicicletta, laboratori e incontri

-

Tre giorni di eventi a Firenze all’insegna del turismo responsabile tra escursioni, incontri, laboratori diffusi su tutto il territorio comunale. È il festival del turismo sostenibile IT.A.CÀ, che per la prima volta fa tappa a Firenze dopo 13 anni di attività a livello nazionale. L’iniziativa, coordinata dall’associazione dei Desideri, è realizzata con il contributo e il patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con la Manifattura Tabacchi. La prima edizione della tappa a Firenze ha il titolo di ‘Io voglio spazio. La città del futuro nasce dalle comunità e dalle periferie’.

Il programma del festival IT.A.CÀ

La rassegna di Firenze sarà composta da un cartellone di attività curate da diverse realtà culturali cittadine, che permetteranno di scoprire e valorizzare i quartieri intorno al centro storico della città, a vari livelli, connettendo storie e soggetti. Nei tre giorni si alterneranno passeggiate, escursioni a piedi e in bicicletta, laboratori e incontri nelle zone delle Cascine, Rifredi, Isolotto, Firenze Sud comprendendo Sorgane, il Parco dell’Anconella. Il 17 settembre è in programma un convegno interattivo alla Manifattura Tabacchi, dalle 16 alle 18: saranno coinvolte le istituzioni, i rappresentanti delle realtà che fanno parte della rete organizzativa del festival. Lo scopo, si legge in una nota, è la redazione condivisa di una serie di manifesti di parole e desideri per il futuro delle periferie non più come dormitori o luoghi da cui andarsene, ma come nuovi centri da visitare.

Valorizzare ciò che è fuori dal centro storico

Come dichiarato dall’assessore a turismo e ambiente Cecilia Del Re la manifestazione si svolgerà soprattutto nei parchi, nelle aree verdi con iniziative rivolte sia ai bambini che ai più grandi. L’idea è valorizzare tutto ciò che si svolge al di fuori del centro storico.

Ultime notizie