Si è chiusa con successo alla Fortezza da Basso la prima edizione di Firenze Home Texstyle, la nuova fiera del tessile per la casa che in contemporanea con la 12° edizione di Immagine Italia & Co. – anteprima collezioni intimo-lingerie – ha fatto registrare nei tre giorni di mostra oltre 8.400 visitatori, in prevalenza italiani ma con una buona percentuale anche di buyer esteri che hanno affollato i padiglioni a caccia delle ultime tendenze e proposte made in Italy dell’articolato ‘pianeta’ del tessile casa, presentate in fiera dalle 50 aziende partecipanti.

Presenti stand da tutta Italia

Feedback molto positivi da parte degli espositori provenienti da tutta Italia (Firenze, Pistoia ma anche Napoli, Palermo, Anghiari, Genova, Brescia, Bologna, Carpi, Spoleto, Montefalco, ecc.), che hanno sostenuto da subito con convinzione l’ambizioso progetto di riportare a Firenze una fiera nazionale sul tessile e che sono stati ripagati dall’ottima affluenza registrata da parte di buyer di department store, concept store, uffici stile, negozi, influencer, stampa specializzata,oltre che dalle trattative chiuse e avviate in fiera.

Un salone di riferimento per il tessile casa

“Il successo di questa prima edizione – ha dichiarato Leonardo Bassilichi presidente di Firenze Fiera – in termini di qualità delle aziende e di presenze ci spinge a proseguire nella direzione tracciata dal piano strategico della società di accogliere ed organizzare eventi di alta gamma che premino l’eccellenza di tutte le categorie del lifestyle. Ringrazio gli espositori che da tutta Italia hanno deciso di tornare con entusiasmo ed energia positiva qua a Firenze per una mostra che ha già tutti gli ingredienti per diventare il salone più importante di riferimento per il tessile casa in Italia”.
“La fiducia accordataci – conclude Bassilichi – ci spinge ad impegnarci da subito per la prossima edizione della fiera con investimenti in qualità,ricerca e promozione e con una capillare attività di scouting di nuove aziende leader ed inviti ai più importanti buyer italiani ed esteri”.