domenica, 25 Luglio 2021
Pubblicità
HomeSezioniEventiMehta, medaglia d'oro a Napoli

Mehta, medaglia d’oro a Napoli

Ancora poche ore e Zubin Metha salirà sul palcoscenico allestito in Piazza della Signoria per dar voce alla Nona sinfonia di Beethoven.

-

Sarà il momento culminante di una serata imperdibile, con l’abbraccio ideale fra i popoli a cui invitano i versi del poeta e la musica di Beethoven, scelti per questo quale Inno ufficiale europeo fin dal 1972, eseguiti fra Palazzo Vecchio, gli Uffizi e la Loggia dei Lanzi, davanti al quale è stato montato il palco per l’Orchestra e il Coro del Maggio. Orchestra e Coro che, ancora con il Maestro Mehta, loro Direttore Principale (e Onorario a vita), e con gli stessi solisti il giorno successivo si trasferiranno a Napoli, si invito del Commissario del Teatro San Carlo Salvatore Nastasi, per “raddoppiare” – in tutti i sensi – l’esecuzione: a loro si uniranno infatti l’Orchestra e il Coro del Teatro San Carlo per bissare la “Nona” in Piazza del Plebiscito, in un nobile gesto di solidarietà con una città umiliata e con un Teatro che vogliono e debbono rinascere, in nome della grande storia culturale e musicale che Firenze e Napoli hanno in comune.

Il concerto straordinario di Napoli verrà trasmesso in diretta dalla televisione di Stato su RAI 3; al Maestro Mehta, la mattina del 2 luglio, il Sindaco Rosa Russo Jervolino conferirà a Palazzo San Giacomo la Medaglia d’Oro della città di Napoli, che è stato fra l’altro il primo scalo europeo del giovane direttore indiano quando, diciottenne, lasciò in nave la nativa Bombay per trasferirsi a Vienna ed intraprendere gli studi per quella che poi divenne una luminosissima carriera.

Appena tornati dalla missione napoletana, i complessi del Maggio inizieranno le prove con  Riccardo Muti, per un nuovo “Viaggio dell’Amicizia” fra Ravenna, Mazara del Vallo e Atene, promosso dal Ravenna Festival, a conferma del rinnovato e consolidato sodalizio artistico con il grande Maestro.

Ultime notizie