Al mercato sarà possibile trovare formaggi, salumi, prodotti della terra, liquori artigianali, cioccolata, abbigliamento, sali aromatici, olio, vini e tanti altri prodotti provenienti dalla Toscana, ma anche dal Friuli Venezia Giulia e dalla Sicilia.

“Rispetto a questo Natale bisogna avere un atteggiamento non pessimista. È opportuno essere moderati e morigerati e nell’ambito di questa situazione credo che i mercati siano un’occasione di incontro della gente, un momento non solo per l’acquisto ma anche per fare rivivere una tradizione, a volte, forse un po’ dimenticata – ha sottolineato l’assessore alle attività produttive Silvano Gori -. Noi vogliamo promuovere l’acquisto ed il commercio presso i mercati non solo in occasione del Natale ma tutto l’anno”.

“È la prima volta che in piazza Indipendenza viene allestita un’iniziativa di questo tipo ed è un modo anche per spostare le proposte delle associazioni dei commercianti e del Comune in un altro luogo rispetto a piazza Santa Croce” hanno commentato Alberto Lascialfari, Adriano Colli e Lapo Cantini della Anva-Confesercenti e Riccardo Roselli della CNA di Firenze.