Centro sportivo viola Firenze

E’ ufficiale il centro sportivo della Fiorentina nascerà a Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze: Rocco Commisso ha acquistato un terreno da 25 ettari dove sorgerà la nuova casa viola, immersa nel verde.

“Sarà uno dei più grandi centri sportivi d’Italia“, ha spiegato il presidente della squadra annunciando la novità e dicendosi orgoglioso e entusiasta “di poter annunciare questa nuova pagina della storia del club”. L’investimento solo per l’acquisto dell’area supera i 10 milioni di euro.

Dove e come sarà il nuovo centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli

10 campi da calcio per gli allenamenti della prima squadra, della Fiorentina Women’s della Primavera e delle giovanili, palestre, una foresteria e gli uffici del club: insomma tutto il mondo viola graviterà intorno al centro sportivo, nella zona di via della Villa Cedri e della rotonda su via Pian di Ripoli, che si incontra oltre viale Europa, uscendo da Firenze.

“Dopo l’acquisizione della società il 6 giugno del 2019, la campagna di rafforzamento della squadra e la sponsorizzazione attraverso Mediacom – ha aggiunto Commisso – facciamo un altro importantissimo investimento che riteniamo fondamentale per la crescita della Fiorentina realizzando un’opera che diverrà patrimonio anche dei tifosi e del territorio”.

Nelle intenzioni il nuovo quartier generale viola sarà “green”, ossia a basso impatto ambientale e ideato introno a un parco: La nuova area sarà a basso impatto ambientale. Entusiasta anche il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini. “Nasce una nuova storia viola e siamo felici che parta da qui – scrive il primo cittadino su Facebook – siamo orgogliosi di ospitare a Bagno a Ripoli il nuovo centro sportivo dell’ACF Fiorentina”.

Centro sportivo Fiorentina Bagno a Ripoli, dove sarà
L’area di Bagno a Ripoli dove nascerà il centro sportivo della Fiorentina, vicino alla rotonda su via Pian di Ripoli

Quanto dureranno i lavori per il centro sportivo viola

Scatta così la definizione del progetto da parte dello studio Archea dell’architetto Marco Casamonti, e la Fiorentina conta di iniziare i lavori per il nuovo centro sportivo entro 12 mesi, ma fatti due conti serviranno 2 o 3 anni per vedere finito tutto il complesso. In ogni caso la parola d’ordine resta “velocità”: la Fiorentina è intenzionata a premere sull’acceleratore e chiudere in breve tempo anche la partita del nuovo stadio di Firenze.