martedì, 27 Settembre 2022
HomeSezioniFiorentinaLa prima della Fiorentina senza...

La prima della Fiorentina senza Vlahovic

Piatek favorito per un posto in attacco. Attesa per Cabral

-

Pubblicità

Sabato 5 febbraio, alle 20,45, torna in campo la Fiorentina, allo stadio Artemio Franchi, contro la Lazio. Sarà la prima gara senza il capocannoniere Dusan Vlahovic ceduto nel corso del mercato invernale.

Le probabili formazioni

Vincenzo Italiano, nonostante tutto, non cambia il modulo tattico. Davanti a Terracciano giocheranno Venuti sulla destra, al posto dello squalificato Odriozola, e poi Quarta, Milenkovic e Biraghi. Recuperato Torreira a centrocampo sarà affiancato da Bonaventura e da uno tra Duncan e Castrovilli con Maleh che pare destinato alla panchina. In attacco il favorito è Piatek su Cabral, arrivato da poco. Sulle fasce Ikoné pare certo di un posto mentre c’è un ballottaggio tra Gonzalez, acciaccato dopo la Nazionale, e Sottil.

Pubblicità

Maurizio Sarri avrà a disposizione Immobile mentre il dubbio rimane tra Basic e Luis Alberto. A disposizione anche Pedro mentre Acerbi rimarrà fuori per problemi fisici. In difesa spazio a Patric con Luiz Felipe, con Hysaj e Marusic sulle fasce. Cataldi a centrocampo con Milinkovic-Savic mentre la terza maglia se la giocano Basic (favorito) e Luis Alberto. Come accennato, in attacco Pedro, Immobile e Zaccagni.

Le parole di Italiano

“Non mi sento tradito da Vlahovic sul piano personale, sono sempre rimasto estraneo alla sua situazione con la società: con lui parlavo solo di cose di campo. Sappiamo che è andato via un giocatore importante, ma si va avanti e faremo di tutto per non rimpiangerlo. Vincenzo Italiano è convinto che il gruppo non deluderà. “Non possiamo nascondere di aver perso il giocatore che finora aveva finalizzato in maniera concreta e decisiva il nostro gioco ma il nostro è un gruppo molto unito, consapevole dei propri mezzi e di quanto fatto finora – ha aggiunto l’allenatore – ed inoltre sono arrivati due giocatori forti: Piatek e Cabral, che, da come lavorano, mi danno grande fiducia. Insomma, è tutto a posto. Ci aspetta un test difficile contro una delle squadre migliori del campionato e dobbiamo farci trovare pronti”.

Pubblicità

Ultime notizie